Tanti "abusivismi" da debellare

Riceviamo e pubblichiamo

"Un plauso alla lotta all'abusivismo stagionale del 2017 e a quello progettato per il 2018, tuttavia vi è un abusivismo + grande che colpisce la quotidianità e uccide il tessuto economico: quello artigianale (parrucchiere, estetiste, manutentori, artisti), quello dei servizi ( badanti), quello del commercio, quello pubblicitario editoriale, quello di ogni bene via web, quello turistico; oltre allo sfruttamento del personale tramite inquadramenti difformi o la strumentalizzazione di forme societarie difformi da quella pertinente, insomma ve ne è tanto da debellare".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.