Marina di Ravenna: “Un'altra estate di mancate promesse”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di protesta di Stefano Gardini, Presidente del Comitato Cittadino di Marina di Ravenna.

“A Marina di Ravenna viviamo un’altra estate di mante promesse da parte dell’amministrazione del comune di Ravenna. Ancora una volta siamo passati all’ultimo posto ed ancora una volta tutto ciò che era stato promesso si è volatilizzato nell’arco della primavera. La messa in sicurezza dell’incrocio area ex Xenos, un lavoretto, langue ormai da settimane dopo che è stata realizzata la base impiantistica, l’intervento sulle principali strade il cui asfalto è impraticabile e di cui siamo in attesa da anni e promesso come urgente già nel 2017 per ora è rinviato sine die…..della riqualificazione della ormai indefinibile e improponibile viale Zara si sono perse le tracce……Mentre apprendiamo che dopo una protesta, giusta e legittima, per i problemi ai marciapiedi di via Lanciani in due giorni vengono assegnati i lavori: questo purtroppo non è altro che l’ennesima dimostrazione di spregio per i Lidi, Marina di Ravenna in particolare, e per i loro abitanti e cittadini. Chiediamo pertanto la disponibilità per un incontro pubblico a Marina di Ravenna alla Giunta ed all’assessore Fagnani per una assunzione di responsabilità precise di fronte alla popolazione di Marina di Ravenna. Chiediamo che durante l’incontro venga presentata una road-map dei lavori da qui a 12 mesi con date di avvio e termine in modo da avere un quadro chiaro del destino del nostro amato paese, il cui futuro è purtroppo ormai indissolubilmente legato, nonostante una strenua resistenza, all’intervento dell’amministrazione con massicci investimenti. Le condizioni in cui versa la parte a responsabilità pubblica del paese sono assolutamente indegne e richiedono ormai toni forti e azioni risolute, che la cittadinanza è pronta a mettere in campo con tutte le modalità che la democrazia consente”.

Stefano Gardini, Presidente Comitato Cittadino Marina di Ravenna

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.