“Rispetto per (quello che resta) la duna”

Riportiamo di seguito la lettera del Consiglio Direttivo Comitato Cittadino Lidi Nord

“Da diverse settimane riceviamo segnalazioni relative all'estemporaneo utilizzo e sfregio cui viene sottoposta la duna PROTETTA vicino allo stabilimento balneare Boca Barranca. Probabilmente sfugge al distratto cittadino che la Duna in questione è una area protetta, dove crescono piante rare che invece ammaliano il visitatore quando queste fioriscono. La duna è controllata, così come altre nella zona, da persone che volontariamente e senza lucro alcuno fanno sì che questo ambiente non venga distrutto dalla ignoranza umana. 

Le Autorità competenti hanno transennato la duna recentemente ma nonostante ciò tempo fa sono stati visti e giustamente allontanati, persone che la calpestavano scambiandola come un punto di osservazione del mare. Adesso c'è chi, appassionato di sport la usa come rimessaggio. 

Noi invitiamo tutti gli appassionati di sport e della natura a rispettare questo ambiente già duramente provato ricordando loro che sono ospiti, graditissimi, ma che non possono andare oltre le normali regole di convivenza e rispetto delle regole comuni”. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.