“Investimenti troppo alti per abbellimenti ed eventi a discapito di aiuti concreti contro la crisi?”

Riportiamo di seguito la lettera di un lettore che espone una propria riflessione a proposito della direzione cui si rivolgono le attuali azioni politiche, specialmente sotto Natale: periodo in cui, secondo il lettore, sono state investite somme troppo ingenti per l’”abbellimento” della città e per eventi ricreativi a discapito di manovre di reale e concreto aiuto per contrastare la crisi che colpisce buona parte della cittadinanza. 

“Nei primi giorni dell’anno abbiamo osservato molti amministratori locali tronfi dei successi riscossi da: trenini, luminarie, piste del ghiaccio, mercati natalizi, concerti gratuiti.
Tutto ciò è stato realizzato con investimenti rilevantissimi - fuori luogo - da parte di centinaia di comuni.
Viviamo in un epoca storica che evidenzia una delle crisi più acute dalla nascita della Repubblica e gli amministratori anziché operare per azionare leve che contengano la crisi, prediligono, per scontata facilità, fare i ‘giullari di corte’ per allietare la popolazione e mietere facile consenso anche giusto a ridosso della tornata elettorale di fine gennaio”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.