5 settembre 2012 - Cervia, Cronaca

Risotto alla milanese e oro bianco di Cervia a "Sapore di Sale"

Il risotto alla milanese sposa il sale dolce di Cervia? Accade all’appuntamento con il piacere del palato, a Cervia venerdì 7 settembre negli spazi degli antichi Magazzini del Sale dove ad accogliere il pubblico vi sarà l’opening dinner di Sapore di Sale, una celebrazione del gusto ma anche della storia e del luogo: Milano Marittima, che quest’anno ha compiuto cento anni e ha festeggiato, durante l’anno, riscoprendo le proprie origini e l’antico legame con la Milano lombarda da cui provengono i fondatori che qui hanno costruito le proprie dimore di vacanza.

E quindi la Cena inaugurale della festa dell’”oro bianco” non poteva non rappresentare un’altra occasione per capire la tradizione meneghina e fonderla con quella del territorio, questa volta in chiave enogastronomica, per raccontare le produzioni locali ma rigorosamente reinterpretate alla romagnola, per omaggiare le “due Milano” e le loro radici, riscoperte oggi anche sotto l’aspetto culinario che caratterizza le due regioni.

Il menu studiato per la serata propone infatti un'inedita rivisitazione di alcuni piatti della cultura gastronomica milanese in versione "Milanese-Marittima" ideati dal cuoco Matteo Casadio primo chef del Ristorante Terrazza Bartolini, un grande maestro dell’arte culinaria che dall’Istituto Alberghiero di Milano Marittima, si è formato con una lunga gavetta all’estero. Matteo non mancherà di stupire i suoi commensali con la sua cucina essenziale applicata ai piatti tipici di Milano senza scordare di esaltare ogni sapore con il celebre sale dolce di Cervia.
Unica anche la location, il suggestivo contesto dei Magazzini del Sale che per il Centenario ha ospitato la grande antologica sul pittore milanese Giuseppe Palanti le cui opere passeranno così il testimone a “Sapore di sale”.
Oltre a essere in totale armonia con i temi della Festa e dell'estate cervese, il sale, il pesce e il vino Vollì bollicine Romagnole in onore proprio dei 100 anni di Mi.Ma, la cena inaugurale ha anche un alto valore simbolico e concreto.
Per ogni prenotazione infatti 20 euro saranno devoluti in beneficenza a favore delle aree terremotate dell’Emilia.
Non sono previsti inviti, ma ogni partecipante prenoterà e sottoscriverà l'importo indicato coerentemente con lo scopo benefico dell’evento (euro 60,00. Solo su prenotazione, max 40 coperti: 339.4703606).

Cervia ha saputo ben custodire le proprie tradizioni storiche attraverso i grandi avvenimenti della storia e restituendo alla città l’dentità del passato, conservando così il patrimonio del territorio ed esprimendo la tenacia e la passione di chi vive e lavora in questi luoghi. Nel 2004 il sale artigianale di Cervia, è stato riconosciuto presidio Slow Food. Oggi il sale “dolce” è considerato un prodotto di alta qualità, conosciuto in tutto il mondo per le sue caratteristiche organolettiche e per il sapore delicato che lo contraddistingue. A tutto ciò è dedicata Sapore di Sale, una festa che proseguirà fino al 9 settembre, invadendo la splendida area tra la Darsena e i Magazzini del sale di Cervia, portando al centro della scena cucina, storia, cultura e salute in una girandola di appuntamenti enogastronomici per un lungo weekend tutto da assaporare. Promosso e patrocinato dal Comune di Cervia, inserito nel cartellone del Wine Food Festival Emilia-Romagna, “Sapore di Sale” è un grande evento unico in Italia inserito nel "Circuito Enogastronomico del Delta: antichi sapori tra la terra e il mare" ed è organizzato da Tuttifrutti e cooperativa Atlantide.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018