19 settembre 2017 - Cervia, Cronaca, Politica

Donna rapinata in stazione, le reazioni

L'intervento del sindaco di Cervia. Ln chiede politiche più incisive, Forza Nuova: "Inizieremo le passeggiate per la sicurezza"

Una donna si è rivolta ai Carabinieri per denunciare una rapina avvenuta domenica in stazione a Cervia. Come spiegano anche i quotidiani, sarebbe stata avvicinata da tre persone, secondo le informazioni straniere, poi spintonata all’ingresso della toilette e rapinata. I militari stanno visionando il contenuto delle telecamere. "È un fatto grave quello avvenuto in stazione a Cervia, commenta il sindaco di Cervia Luca Coffari, che esprime vicinanza alla donna.
“Ho chiamato il Comandante dei Carabinieri della compagnia di Cervia-MilanoMarittima con i quali stiamo collaborando fornendo tutte le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di recente installazione. Speriamo che tali soggetti vengano presto assicurati alla Giustizia.
Un fatto per fortuna isolato, ma che certamente  deve ulteriormente impegnare tutti nel rafforzare ancora di più il presidio del territorio".

Il segretario nazionale della Lega Nord Romagna Jacopo Morrone e il segretario provinciale ravennate, Samantha Gardin, si rivolgono al primo cittadino Luca Coffari chiedendo “provvedimenti più incisivi per sanare il clima di insicurezza che purtroppo si respira anche a Cervia.”

Desideria Raggi di Forza Nuova: “Senza sostituirci in alcun modo agli organi preposti, bensì quale ausilio, anche su Cervia inizieremo le passeggiate per la sicurezza invitando tutti i cittadini a segnalarci episodi di violenza, zone off limits e soprattutto a scendere per strada con noi per difendere la propria città " 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.