19 settembre 2017 - Cervia, Cronaca

Cervia, sequestrati mille bastoncini di incenso al Mercato Europeo

I controlli della Finanza nel weekend

Nel corso di alcuni servizi di controllo al Mercato Europeo tenutosi a Cervia nel weekend, la Guardia di Finanza di Ravenna ha sequestrato circa 1.000 bastoncini di incenso di varie profumazioni altamente dannosi per la salute, a causa della presenza di idrocarburi aromatici volatili come benzene, toluene, isomeri dello xilene e stirene, sostanze potenzialmente cancerogene propagabili nell’aria a seguito della combustione.

 

Si tratta di prodotti già colpiti da divieto di vendita imposto dal Ministero della Salute nonché segnalati nell’ambito del sistema di allerta Rapex del Ministero dello Sviluppo Economico (sistema comunitario di informazione rapida sui prodotti pericolosi) che, nonostante i molteplici sequestri condotti su tutto il territorio nazionale dalla Guardia di Finanza, possono ancora trovarsi in circolazione.

 

Come nel caso dello stand di un espositore ungherese presente al Mercato Europeo di Cervia che, oltre ad alcuni giochi per bambini, vendeva i bastoncini di incenso interdetti dal commercio. Per questa ragione le Fiamme Gialle ravennati hanno proceduto al sequestro dei circa 1.000 bastoncini che l’espositore deteneva sul bancone in violazione del cosiddetto “Codice del Consumo”. Non è la prima volta che la Guardia di Finanza di Ravenna ritira dal mercato questi prodotti pericolosi. Già nel mese di gennaio, infatti, nel corso di diverse operazioni, le Fiamme Gialle bizantine avevano sequestrato presso alcuni negozi di Ravenna oltre 5.000 stick della stessa tipologia di quelli individuati al Mercato Europeo di Cervia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.