16 maggio 2018 - Cervia, Cronaca

Scuole, patto d'amicizia tra Cervia e Aalen

Firmato dall'Istituto comprensivo 2 e dall'IC 3 con la Schillerschule

Le dirigenti dell'I.C.2, Mariapia Metallo, e dell' I.C3 di Cervia Edera Fusconi hanno firmato il “Patto di amicizia” tra le loro scuole e la Schillerschule di Aalen rappresentato da Sabine Hahn.

Si concretizza, ufficialmente, il legame di relazioni, già molto intense, tra le scuole cervesi e la scuola tedesca, spiega il Comune.

Il patto contribuirà ad aprire nuove prospettive, a costruire ponti e profonde relazione umane, oggi più che mai indispensabili perché l'incontro tra culture e lingue, in un'ottica comunitaria, è alla base del concetto stesso di Europa.

Questo rapporto è una delle esperienze più belle, costruttive e interessanti, mette a confronto ragazzi con stili di vita diversi, ma accomunati dal desiderio di conoscere nuove realtà e differenti contesti culturali.

Entrare in contatto con coetanei di un paese estero apre la mente e soprattutto arricchisce il proprio bagaglio culturale. Si matura e si diventa più indipendenti, si conoscono situazioni nuove superando i propri limiti e, allo stesso tempo, si scoprono aspetti della propria personalità prima sconosciuti.

Tutto questo si inserisce nel contesto di relazioni che la città di Cervia e quella di Aalen, gemellata con Cervia, stanno portando avanti, perché i legami che uniscono le città del nostro continente rappresentano un elemento fondamentale del cammino verso l’unità d’Europa e lo sviluppo di una cittadinanza europea.

Il gruppo della Schillerschule di Aalen composto da 30 persone, ha programmato diverse visite nel territorio cervese: il Museo del Sale, il centro storico, il borgo marina, la spiaggia, i giardini e la città di Ravenna e si inserisce nell’ambito del progetto “ Cervia Città Amica”.

 

Alla firma del patto era presente anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianni Grandu: <<Siamo consapevoli che l'emergere di uno spirito europeo attivo e partecipativo e il diffondersi di una maggiore sensibilità verso le diversità culturali e linguistiche vengono rafforzati proprio da questi momenti che sono contributi fondamentali e imprescindibili per la diffusione di una cultura europeista e per sottolineare il sentimento di appartenenza a tutto il mondo>>.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.