23 maggio 2018 - Cervia, Cronaca

Vandali appiccano il fuoco in chiesa, il sindaco: “Atto criminale”

Colpita la chiesa della Madonna della Neve, a Cervia

Secondo le prime informazioni, potrebbero aver utilizzato un liquido infiammabile i vandali che hanno appiccato il fuoco nella chiesa della Madonna della Neve nella Malva, a Cervia, nelle scorse ore.

L’amministrazione comunale di Cervia e i Consigli di zona esprimono a don Christian Cerasa e all’Arcidiocesi di Ravenna-Cervia “tutta la vicinanza e solidarietà per l’incendio doloso. Questo ennesimo atto vandalico e criminale in un luogo di culto è un gesto vile e deprecabile che l’intera città condanna con forza. Ringraziamo l’Arma dei Carabinieri che è prontamente intervenuta e confidiamo nell'operato delle Forze dell'Ordine che facciano luce il prima possibile su quanto avvenuto e individuino i colpevoli”.

 

La chiesa

La chiesa è stata inaugurata l'8 dicembre 2007. "Col Decreto Arcivescovile del 1/12/91, l’allora Arcivescovo Metropolita di Ravenna-Cervia, Monsignor Luigi Amaducci - si legge sul sito della Parrocchia Madonna della Neve  - grazie alla preparazione fatta dall’allora Arciprete della città di Cervia, Mons. Elvezio Tanasini, ha costituito ed eretto ecclesiasticamente la nuova Parrocchia della Madonna della Neve, comprendente il territorio dei quartieri 'Malva e Terme' ove risiedono oltre 4000 persone. La Parrocchia ha poi a tutti gli effetti assunto riconoscimento civile e, dal 9 ottobre 2004.

Il titolo della Parrocchia è stato scelto a seguito di una consultazione popolare, che ha dato responso quasi unanime. Tutti infatti desideravano che la seconda Parrocchia della città di Cervia (oltre alla prima: Santa Maria Assunta in Concattedrale), portasse il nome dell’immagine di 'S. Maria ad Nives', custodita in un piccolo oratorio del sec. XVII, ancora visibile in mezzo alle saline nell’attuale 'Via Madonna della Neve'. Un tempo era infatti molto diffuso il culto per S. Maria ad Nives e così era anche a Cervia, specialmente fra i salinari.

Al nuovo Parroco fu affidata la messa in opera del progetto dell’Architetto Domenica Zamagna: nuova chiesa parrocchiale (accanto alle Scuole Elementari “Martiri Fantini” di Via delle Rose), casa canonica, centro giovanile con salone multimediale e aule per la catechesi e la pastorale, ambienti esterni".

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.