3 febbraio 2019 - Cervia, Cronaca

Striscia la Notizia punta i riflettori su Pinarella

Dove una ragazza disabile era bloccata in casa perchè non funzionava il montascale

Il mago Casanova gioca ancora "in casa"

Un altro importante servizio quello realizzato dal mago Casanova per Striscia la Notizia (Mediaset) su canale 5. 

Dopo il servizio sulla pericolosità dei dispositivi porta-cellulare da attaccare al volante, Casanova torna a giocare "in casa" ancora una volta. 

Questa volta si tratta di una situazione davvero difficile che sta mettendo in dure condizioni una famiglia, la segnalazione viene da una mamma. 

La difficile situazione di Francesca

Il servizio, andato in onda sabato sera, si focalizza sulla situazione della figlia di Beatrice, residente insieme alla famiglia in una casa popolare di Acer a Pinarella di Cervia.

Da tempo, la figlia Francesca, disabile, non può più uscire di casa a causa del montascale non utilizzabile in quanto bloccato dal Comune per via della relativa documentazione che non si sta trovando in quanto si tratta di un edificio datato.

Ora è tutto sistemato

Il mago Casanova allora si è recato nella sede di Acer a Ravenna (che gestisce l'assegnazione delle case popolari), dove la presidente Emanuela Giangrandi ha spiegato che avrebbe rimesso in funzione il montascale immediatamente, dopo aver inviato i documenti al Comune di Cervia.

Ora è in funzione e la ragazza può finalmente uscire di casa. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.