13 maggio 2019 - Cervia, Cronaca

Lotta alla zanzara tigre: distribuzione porta a porta del larvicida

Dal 15 maggio

Distribuzione porta a porta del larvicida

A partire dal 15 maggio si effettuerà l’intervento straordinario larvicida porta a porta in tutte le abitazioni del territorio comunale. Gli operatori di Azimut (società incaricata dal Comune), riconoscibili dall'abbigliamento e dal tesserino, effettueranno gli interventi avvisando preventivamente i cittadini attraverso volantinaggio.

Azimut, in collaborazione con il Servizio Ambiente del Comune, ha predisposto il calendario degli interventi che interesseranno circa 13 mila numeri civici (tutto il territorio comunale) e saranno ultimati entro la metà di giugno. Si partirà da Castiglione di Cervia per poi procedere nelle altre zone del comune, da Savio e Villa Inferno, Sant’Andrea Tantlòn e Cannuzzo, Pisignano e zona Amati, Terme e Montaletto, Malva Nord, Cervia centro, Pinarella, Tagliata, Malva Sud, Milano Marittima.

I cittadini possono verificare le date di intervento anche collegandosi direttamente al sito:

http://www.azimut-spa.it/upload/allegati/disinfestazione/Avanzamento_porta_a_porta_Cervia_2019.pdf

L’intervento

L’intervento straordinario di disinfestazione porta a porta è stato deciso dalla Giunta anche per il 2019, alla luce del risultato degli scorsi anni, durante i quali è stata verificata l’efficacia della disinfestazione a inizio stagione (quando le uova iniziano a schiudersi) anche nelle aree private per limitare la proliferazione dell’insetto nei mesi caldi.

L’intervento rientra nell’articolato piano di lotta alla zanzara tigre predisposto dal Comune e che oltre all’azione di disinfestazione comporta azioni per informare, sensibilizzare e responsabilizzare l’intera comunità sui comportamenti da adottare legati alla pratica quotidiana e responsabili del proliferare della zanzara tigre.

Il “porta a porta” prevede un impegno finanziario da parte dell’Amministrazione comunale di 70 mila euro, che vanno ad aggiungersi in bilancio ai 187 mila euro che ogni anno vengono spesi per l’attività ordinaria di disinfestazione e derattizzazione.

Comportamenti che deve tenere il cittadino

Va ribadito che per limitare al massimo la zanzara tigre, ogni cittadino deve fare la sua parte e adottare certi accorgimenti da mettere in pratica nella aree private.

Dal 1 maggio infatti è in vigore (fino al 31 ottobre) l’ordinanza che stabilisce i comportamenti da tenere nelle aree private. I controlli sul rispetto dell’ordinanza vengono effettuati  da parte della PM (parte privata) e dell’Asl.

Nel territorio comunale proseguirà poi l’attività ordinaria di lotta alla zanzara tigre con:

trattamenti di disinfestazione, effettuati dalla Società Azimut, nei pozzetti e nelle caditoie stradali dell’intero territorio comunale (compresi cortili di scuole ed edifici comunali in genere), da aprile a ottobre ogni tre settimane circa;

monitoraggio per verificare l'efficacia degli interventi effettuati; 

nei cimiteri vengono collocati erogatori di acqua trattata con prodotto larvicida biologico per il trattamento dell’acqua nei vasi portafiori per i fiori recisi;

distribuzione gratuita ai cittadini del prodotto larvicida (da usare in tombini e dove ristagna l'acqua almeno una volta alla settimana oppure dopo abbondanti piogge) nei presidi di distribuzione già individuati: CerviaInforma, Uffici Iat, Magazzino comunale, Servizio clienti di Hera, Ecoarea Bassona ed Ecoarea Pisignano, Associazioni di categoria.

Per informazioni: CerviaInforma, viale Roma 33, Cervia; tel. 0544/979315.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.