11 luglio 2019 - Cervia, Cronaca, Meteo

FOTO E VIDEO – La tromba d’aria si è accanita su Mima. La città si piega ma non si spezza

Danni diffusi, ma la ricostruzione è già attiva

Tromba d’aria su Mima: danni diffusi

Il terrore si è impossessato della maggioranza dei cittadini quando una violenta tempesta di acqua e vento si è scagliata su Milano Marittima.

Danni ingenti su tutta la città che si è vista letteralmente piegata, ma non spezzata, dall’ira che la natura ha riversato su di lei.

Per guardare i video, clicca il link qui sotto. 

- Tempesta a Milano Marittima: tanta paura e gravi danni, una donna è grave al Bufalini -

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'ospedale di Pescara - il video

La costa adriatica è stata colpita duramente: oltre a Milano Marittima altre sono state le città colpite, ad esempio Pescara, la quale si è trovata anch'essa in una situazione molto critica (guarda il video qui sotto). 

Tre anni fa

Esattamente tre anni fa un accadimento simile, ma molto più blando, si era palesato nella Bassa Romagna: il 10 luglio del 2017, dopo giorni caratterizzati dal gran caldo tipico di questo mese estivo, il maltempo aveva “regalato un po’ di tregua dall’afa”, ma il vento ha portato anche qualche disagio: tra i vari danni a campi ed abitazioni, sono anche caduti alberi lungo i binari tra Lavezzola ed Alfonsine, costringendo le Ferrovie a sospendere momentaneamente la circolazione. Si sono registrati infatti treni soppressi da Ferrara a Ravenna.

I danni di quest’anno sono però molto più grossi e preoccupanti: molti i pini che sono stati sradicati e hanno distrutto le auto parcheggiate.

Colpito anche un autobus i cui passeggeri sono però usciti indenni. Gravissimi anche i danni agli stabilimenti balneari, con ombrelloni e lettini scaraventati a decine di metri di distanza.

La Regione: “Da subito al lavoro per ripartire"

La Regione ha fatto il punto della situazione ed ha assicurato: "da subito al lavoro per ripartire".

“Ieri mattina una tromba d’aria si è abbattuta su Milano Marittima - commenta l'ente di viale Aldo Moro - causando danni ingenti: sono oltre 2.200 le piante cadute e da abbattere, di cui 1.000 nella pineta; 5 stabilimenti balneari e 10 edifici privati danneggiati e danni stimati per la sola parte pubblica pari a 2 milioni di euro. Contraccolpi sulla viabilità, con interruzioni e ritardi ferroviari, poi rientrati, ora infatti la linea è in funzione, e all’illuminazione pubblica, sempre a causa della caduta di alberi. Un evento che ha interessato in modo pesante una fascia larga 800 metri per 2 chilometri, arrivando fin contro la pineta, non ancora accessibile per il gran numero di pini sradicati. Ferita una signora, comunque fuori pericolo e ora all’ospedale di Cesena, mentre sono stati sistemati in albergo 7 persone”.


 

I video

 

Leggi altro sulla tromba d'aria: 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.