6 settembre 2019 - Cervia, Eventi, Sport

Cervia: al via con una maratona a premi per la raccolta rifiuti in pineta la 28esima edizione di “Verde Azzurro”

Fino a domenica, circa 4mila partecipanti in città per 600 competizioni, ospitate nelle strutture sportive del territorio

È l’edizione più “green” di sempre, la 28esima di Verde Azzurro, la manifestazione nazionale di AICS Associazione Italiana Cultura Sport che ha preso il via oggi a Cervia. La tre giorni di sport per tutti è stata inaugurata stamattina da “Rifiuthlon”, una speciale maratona di raccolta rifiuti ideata da AICS, che ha visto decine di bambini, ragazzi e adulti “gareggiare” nella pineta di Cervia e contemporaneamente ripulirla da plastica, mozziconi di sigaretta ma anche rifiuti più ingombranti (pneumatici, un tappeto!); al termine della mattinata sono state raccolte decine di sacchi di rifiuti. All’iniziativa erano presenti, tra gli altri, l’Assessore allo Sport del Comune di Cervia, Michela Brunelli; il Presidente Nazionale AICS, Bruno Molea, e Andrea Nesi, Responsabile del Settore Ambiente AICS, che ha consegnato i premi a chi ha raccolto più rifiuti, ma anche a chi ha trovato quelli più particolari e “pericolosi” per l’ambiente.

Fino a domenica prossima, 8 settembre, la manifestazione prosegue poi nelle strutture sportive cervesi con i Campionati Nazionali AICS in diverse discipline, che hanno portato in città 4mila partecipanti da tutta Italia tra atleti, staff tecnici ed accompagnatori. In programma circa 600 competizioni, tutte ad ingresso gratuito, di:

  • Atletica leggera: al Centro Sportivo “Liberazione” il Memorial “Pietro Mennea” che assegnerà i titoli iridati AICS in tutte le categorie, dagli Esordienti agli Adulti;
  • Pallavolo: Campionati Nazionali Under 14 e Under 16 Femminile, Open Maschile, Femminile e Misto, in varie palestre tra Cervia, Milano Marittima, Cannuzzo e Tagliata;
  • Tennis: Coppa delle Province a squadre e Torneo di Paddle al Centro “Ten” di Pinarella;
  • Karate: stage nella palestra della Scuola “Martiri Fantini”, che vedrà fianco a fianco ragazzi normodotati e con disabilità, motorie o psichiche.

Da qualche giorno, inoltre, a Cervia sono presenti anche i dirigenti delle sedi internazionali di AICS provenienti da Paesi come Brasile, Camerun, Costa d’Avorio, Kazakistan, Russia e Ucraina, che stanno prendendo parte a momenti formativi e di confronto. Nel weekend, infine, si terranno anche i momenti conclusivi di iniziative che hanno visto durante l’anno AICS al fianco di istituti scolastici in tutta Italia o del CONI, come “Pinocchio con la racchetta”, dedicato ai tennisti in erba (8-10 anni) e in programma al Centro “Ten” di Pinarella; mentre il Centro Sportivo “Liberazione” ospiterà anche le finali nazionali di “Sport in comune”, il progetto AICS di avviamento all'attività sportiva dei bimbi tra i 6 e i 14 anni residenti nei piccoli Comuni, e che ha appena ottenuto il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Anche in questo modo, AICS si conferma oggi non solo uno dei principali Enti di promozione sportiva del Paese con oltre un milione di associati e 10mila circoli, ma anche un’Associazione capace di fare promozione sociale, culturale, turistica e ambientale.

Verde Azzurro è organizzato dalla Direzione Nazionale AICS Dipartimento Sport con la collaborazione del Comitato Regionale AICS Emilia Romagna e dei Comitati Provinciali coinvolti. La manifestazione si avvale anche del sostegno delle Istituzioni locali, tra cui Regione Emilia-Romagna e Comune di Cervia, e della collaborazione di Cervia Turismo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.