9 settembre 2019 - Cervia

All’83° Gruppo Combat SAR del 15° Stormo di Pisignano il “Premio Città di Loreto”

Lo scorso 6 gennaio i militari hanno salvato un escursionista caduto in un dirupo vicino a Modena

Ieri, 8 settembre 2019, presso il sagrato della Basilica della Madonna di Loreto è avvenuta la consegna della targa “Premio Città di Loreto” che quest’anno ha visto premiato l’83° Gruppo Combat SAR del 15° Stormo di Pisignano.

In particolare la notte del 6 gennaio 2019, l’equipaggio dell’83° Gruppo CSAR  che come ogni giorno svolgeva servizio “d’allarme“, pronto a intervenire 24 ore su 24 ore 365 giorni l’anno, veniva attivato per la presenza di un escursionista politraumatizzato in imminente pericolo di vita, bloccato su uno scosceso versante del Monte Barigazzo (MO). La situazione sanitaria del paziente, l’altitudine, la forte turbolenza e la difficile posizione orografica del punto di intervento, hanno reso il salvataggio estremamente delicato richiedendo ai membri dell’equipaggio di far ricorso a tutte le loro migliori risorse professionali e caratteriali per salvare l’infartuato.

A ritirare la targa il Colonnello Diego Sismondini, Comandante del 15° Stormo di Cervia insieme al Comandante dell’83° Gruppo CSAR  alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso del Sindaco di Loreto Dott. Paolo Nicoletti e di autorità Civili, religiose e militari.

A sugellare l’evento, a cui hanno partecipato tutti i membri dell’equipaggio intervenuti la notte del 6 gennaio, il sorvolo della Basilica di Loreto da parte di un HH139A ed un HH101 in servizio presso il 15° Stormo di Cervia.

Il 15° Stormo ha il compito di recuperare gli equipaggi in difficoltà in tempo di pace (SAR – Ricerca e soccorso) ed in tempo di crisi ed in operazioni fuori dai confini nazionali (C/SAR - Combat SAR), di supporto alle Operazioni Speciali nonché di concorrere in caso di gravi calamità ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi e, di recente anche il supporto all’attività di antincendio boschivo. Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche tecnologiche degli elicotteri in dotazione nonché l'impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l'utilizzo di visori notturni, fanno spesso del 15° Stormo l’unica componente elicotteristica in grado di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie, come ad esempio, la capacità d’impiego di giorno, di notte e in condizioni meteo marginali. Ogni volta che un elicottero del 15° Stormo si alza in volo o sta salvando una vita umana, o si sta addestrando per farlo. Dalla sua costituzione ad oggi infatti, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato oltre 7200 persone in pericolo di vita.

Tag: pisignano

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.