26 novembre 2019 - Cervia, Cronaca

Dispositivi anti abbandono per bambini, la Polizia Locale sensibilizza le famiglie

A Cervia

La Polizia Locale in questi giorni ha distribuito un volantino negli asili di Cervia per sensibilizzare le famiglie sui dispositivi anti abbandono bambini per le auto. L’iniziativa è in collaborazione con la CNA.

La norma è entrata in vigore dallo scorso 7 novembre e pertanto è diventato obbligatorio dotarsi dei dispositivo antiabbandono per chi trasporta in auto bambini sotto i quattro anni. Si tratta di dispositivi di allarme, la cui funzione è di prevenire l’abbandono dei bambini: si attiva nel caso di allontanamento del conducente e può essere integrato nel seggiolino o indipendente dal sistema di ritenuta del bambino.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività della Polizia Locale del Comune di Cervia volte alla diffusione del messaggio di sicurezza e di legalità e del rispetto delle regole su strada. In quest’ambito ricordiamo le campagne relative all’omicidio stradale, uso dello smartphone, cinture e seggiolini, ciclomotore e casco, alcol e droghe, uso corretto della bicicletta.

L’assessore alla scuola Michela Brunelli: <<E’ un’iniziativa particolarmente lodevole e fondamentale per contribuire alla creazione e diffusione di una "cultura della sicurezza". Queste attività di sensibilizzazione spesso sono svolte dalla Polizia locale con la funzione di polizia di comunità, in collaborazione con le altre istituzioni e associazioni del territorio. In questo caso ringraziamo la CNA di Cervia che ha collaborato all’iniziativa>>.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.