11 dicembre 2019 - Cervia, Cronaca

Cervia. Gruppo di lavoro sulla salvaguardia della Pineta

Devastata dalla violenta calamità del 10 luglio scorso

Canale tra amministrazione comunale ed ente ministeriale

Il 9 dicembre, il Consigliere comunale Pierre Bonaretti, ha partecipato ad un tavolo di confronto a Roma con la segreteria del Ministero dell'Ambiente e il senatore Marco Croatti del M5S.

Tema centrale dell'incontro è stata la pineta di Cervia, ancora in attesa di un riscontro da parte degli organi dello Stato, dopo la violenta calamità del 10 luglio scorso.

All'incontro con il Ministero è seguito, nella mattinata del 10 dicembre, una riunione di aggiornamento tra lo stesso consigliere, il Sindaco Medri e l'assessore Enrico Mazzolani.

Sembra essersi aperto, così, un canale diretto tra amministrazione comunale ed ente ministeriale, che dovrà vedere il coinvolgimento della Regione Emilia- Romagna, per riportare alla giusta attenzione la questione Pineta.

Obiettivo del gruppo di lavoro

L'obiettivo di questo gruppo di lavoro è duplice: da una parte, ricevere dal governo il supporto per una valutazione delle attività di ripristino e degli strumenti necessari; dall'altra, agire nell'interesse dell'area verde e della comunità cervese, attivandosi per dare risposte concrete.

L'esito dei due incontri e la volontà di aprire un dialogo tra le parti rendono auspicabile uno sviluppo positivo durante i prossimi mesi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.