10 gennaio 2020 - Cervia, Cronaca

Nuovo piano della sosta: il Comune di Cervia lancia una campagna d’ascolto con i cittadini

Predisposto un questionario per pareri e suggerimenti

Come anticipato in occasione della presentazione del Bilancio di previsione, per il 2020 l’Amministrazione comunale intende intervenire sul piano della sosta in città: “Cervia è una città da sempre vocata alla tutela dell’ambiente, fiore all’occhiello che rende la nostra località unica nella Riviera adriatica”, spiega il Comune.

Tra le varie politiche che l’Amministrazione comunale intende attuare per diventare una città sempre più “green” ci sono anche la disincentivazione dell’uso delle auto (sempre più lontane dai centri delle località e dal mare) e l’incentivazione dei mezzi leggeri. Inoltre si intende razionalizzare e ottimizzare la sosta e il traffico degli autoveicoli per rendere la città sempre più ordinata e vivibile. Per il 2020, inoltre, l’Amministrazione ha deciso di non aumentare le imposte e di continuare a garantire il numero dei servizi forniti alle famiglie e alle imprese e mantenere alto il loro livello.

In questo ambito si inserisce la necessità di rivedere il piano della sosta in città, con la sistemazione e la creazione di nuovi parcheggi liberi e l’aumento delle zone di sosta a pagamento, pur prevedendo alcune agevolazioni per residenti e lavoratori, e di ritoccare le tariffe della sosta, ferme da diversi anni.

Il Comune ha predisposto una proposta del nuovo piano sosta sulla fascia costiera, nello specifico nelle località di Cervia e Milano Marittima. Ora intende confrontarsi con la cittadinanza su questa proposta, per avere ulteriori opinioni e suggerimenti.

Come annunciato dal sindaco Massimo Medri, è stata organizzata una campagna di ascolto per coinvolgere i cittadini e le rappresentanze sociali ed economiche della città. Parte attiva di questo percorso sono i Consigli di zona di Cervia Centro e Milano Marittima che sono già stati coinvolti. Sono anche già stati convocati gli incontri con le Associazioni di categoria.

In particolare, sono stati organizzati diversi momenti di ascolto con i cittadini, a cui saranno presenti amministratori e tecnici, per confrontarsi sulla proposta. In quell’occasione i cittadini potranno compilare il questionario appositamente predisposto lasciando il proprio parere e le loro osservazioni.

Il calendario degli appuntamenti si svolgerà la prossima settimana:

Lunedì 13 gennaio

ore   9.00-12.00  Cervia Palazzina comunale (Sala convegni) Piazza XXV Aprile, 11

ore 15.00 -18.00 Milano Marittima  Scuola Mazzini Via Jelenia Gora, 2R

Martedì 14 gennaio

ore 15.00-17.00 Cervia Palazzina comunale (Sala convegni) Piazza XXV Aprile, 11

Mercoledì 15 gennaio

ore 15.00-18.00 Milano Marittima Scuola Mazzini Via Jelenia Gora, 2R

Giovedì 16 gennaio

ore   9.00-12.00 Cervia  Palazzina comunale (Sala convegni) Piazza XXV Aprile, 11

ore 14.30-16.30 Cervia  Palazzina comunale (Sala convegni) Piazza XXV Aprile, 11

Inoltre, nell’home page del sito ufficiale del Comune alla voce: “UN NUOVO PIANO PARCHEGGI IN CITTA’. ESPRIMI IL TUO PARERE” è possibile visionare la proposta, rispondere al questionario e inviare le proprie osservazioni alla mail: parcheggi@comunecervia.it

La campagna di ascolto si svilupperà nei prossimi giorni e i dati raccolti saranno valutati attentamente dalla Giunta comunale per redigere la proposta definitiva e verso fine mese approvare il Bilancio di previsione da parte del Consiglio comunale.

Il Sindaco Massimo Medri ha dichiarato: “Abbiamo aperto una campagna d’ascolto per raccogliere indicazioni e suggerimenti sul piano della sosta. Sarebbe opportuno anche prendere in considerazione tutti gli elementi che hanno portato a formulare alcune proposte. Prima di tutto la proposta di mettere a pagamento una parte della piazza Andrea Costa riguarda l’impossibilità di parcheggiare. Infatti gli stalli sono quasi sempre permanentemente occupati  e quindi è indispensabile garantire, in particolare nelle ore di punta, un maggiore ricambio  in termini di servizio pubblico e non un utilizzo dei posti ad uso privato. In secondo luogo ci sarà la possibilità di avere la prima mezz’ora/ora gratuita e quindi l’opportunità di fare una breve sosta. Occorre anche considerare che saranno messi a disposizione due parcheggi liberi attrezzati in modo ecosostenibile nelle immediate vicinanze del Centro storico: nel Piazzale Artusi e nella zona di Viale Chiappini. Senza considerare le agevolazioni previste sia per i residenti, sia per chi opera nei comparti interessati. Pochi comuni con le nostre caratteristiche hanno una dotazione di parcheggi a servizio del Centro storico pari a quella di Cervia, soprattutto nel rapporto fra stalli a pagamento e soste libere. Non da ultimo va considerato che questo comune nonostante le difficoltà finanziarie, non procederà per il 2020 ad aumentare la fiscalità e manterrà inalterato il livello dei servizi alla persona”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.