18 settembre 2009 - Agenda, Cronaca, Economia & Lavoro

Il "Piano casa" visto dai geometri

Convegno a Cervia organizzato dai professionisti regionali

Il 22 luglio è entrata in vigore la legge regionale 6/2009 "Governo e Riqualificazione solidale del territorio" che introduce alcune innovazioni in materia edilizia ed urbanistica.
Fra queste, l'aggiornamento della legge regionale 19/1998, che tratta le norme in materia di riqualificazione urbana, la riforma della legge regionale 20/2000 che disciplina la tutela e l'uso del territorio con l'introduzione di nuove disposizioni in materia di edilizia residenziale sociale e nuovi accordi programmatici pubblico-privati, la semplificazione delle procedure di elaborazione ed approvazione degli strumenti di pianificazione. Il valore dei Titoli I e II di questa legge regionale coglie in modo significativo la domanda di riordino delle politiche urbanistiche del territorio mentre il titolo III regola le "Norme straordinarie per il rilancio dell'attività edilizia e la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente" in attuazione dell'intesa del 1 aprile  2009 fra Stato e Regioni, il cosiddetto “Piano casa”. Le strutture organizzative dei geometri a livello regionale - Fondazione regionale geometri e geometri laureati, Comitato regionale, Commissione urbanistica regionale - si sono fatte promotrici di tre convegni interprovinciali per sensibilizzare tutti gli operatori del settore e per promuovere l'applicazione del nuovo provvedimento legislativo regionale.
Dopo il successo di partecipazione del convegno svoltosi martedì 15 settembre a Reggio Emilia, lunedì 21 settembre a Cervia all'hotel Dante (via Milazzo 81). Il convegno interesserà per l'intera giornata tutti i professionisti dei territori delle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. I tre Collegi provinciali dei geometri  sono direttamente coinvolti, ma l'iniziativa gode del patrocinio di Regione, le Province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, ldell'Anci e  del Comune di Cervia.
 
Il programma del convegno prevede la presentazione alle 9.30 del geometra Daniele Ugolini, responsabile della Commissione urbanistica del Comitato regionale geometri e geometri laureati dell'Emilia-Romagna,  e i saluti di Roberto Zoffoli, sindaco di Cervia, Nadia Simoni, assessore alla Provincia di Ravenna, Jamil Sadegholvaad, assessore alla Provincia di Rimini e di un delegato della Provincia di Forlì-Cesena.
Alle 10 relazione di Giovanni Santangelo, direttore del Servizio affari generali giuridici e programmazione finanziaria della Regione, per l'illustrazione della legge regionale 6/2009 sui Titoli I e II. Alle 11.30 dibattito con quesiti dal pubblico. Alle 13 buffet all'hotel Dante per tutti i partecipanti. Alle 14.30 ripresa dei lavori con gli interventi di Giovanni Santangelo, direttore del servizio affari generali, giuridici, programmazione finanziaria della Regione, mentre l'avvocato Giovanni Saporito interverrà sugli aspetti legali legati al Titolo III, soprattutto in tema di distanze e di salvaguardia di diritti dei terzi. Alle 16.30 dibattito con quesiti dal pubblico. Coordinerà il dibattito Libero Bedogni, delegato della Commissione urbanistica del comitato regionale geometri e geometri laureati dell'Emilia-Romagna. Modera il convegno il giornalista Pietro Caruso (Corriere Romagna).
 
Per informazioni: Collegio Geometri e Geometri Laureati di Ravenna: 0544-37444, colgeora@colgeora.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.