8 agosto 2018 - Cronaca

Incidente di Bologna, “La tangenziale sarà ripristinata in pochi mesi. Ora pensiamo ai feriti”

La dichiarazione del presidente Bonaccini

“Ora l’unica cosa che serve è stare accanto ai feriti e alle loro famiglie, e ripristinare la viabilità”. Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, rientrato a Bologna dall’estero, per fare il punto con le autorità all’indomani del grave incidente che si è verificato sul tratto urbano della A14 a Bologna, in zona Borgo Panigale, e che ha provocato un morto e 145 feriti.

“Di infrastrutture parleremo a tempo debito- ha detto Bonaccini-, la Regione ha le proprie idee ma in queste ore e nelle prossime l’unica cosa che serve è verificare come stanno le persone ferite, stare accanto a loro e alle loro famiglie, e ripristinare al più presto la viabilità. Ora è giusto essere qui, essere vicino a chi soffre, e ringraziare chi ha operato per i soccorsi e sta lavorando. Il personale sanitario ha svolto e sta svolgendo un lavoro encomiabile. Anche Società autostrade ha fatto in modo egregio il proprio lavoro, assicurando per quanto possibile il funzionamento di autostrada e tangenziale. Nel giro di pochissimi mesi verranno ripristinati lo svincolo e la parte della tangenziale colpiti, sono in corso le verifiche necessarie per l'approntamento dei lavori. Ora dobbiamo accertare quali sono le condizioni per uscire dallo stato di emergenza e passare alla fase operativa. Non c’è spazio per polemiche, chi le fa è uno sciacallo”.

Il presidente nel pomeriggio di ieri ha preso parte a Bologna alla riunione in Prefettura, dove è allestito il Centro di coordinamento dei soccorsi (Ccs). “Un altro tema centrale di cui sarà doveroso occuparci- ha sottolineato-è quello dei risarcimenti ai cittadini. La Regione sarà vicino a tutti coloro che hanno subito danni e per questo avvierà nei prossimi giorni un censimento analitico in collaborazione con il Comune di Bologna”.

Intanto, ieri mattina, la vicepresidente della Regione, Elisabetta Gualmini, e gli assessori regionali a Protezione civile e ai Trasporti, Paola Gazzolo e Raffaele Donini, si sono recati in visita ai feriti ricoverati al Policlinico Sant’Orsola e all’ospedale Maggiore di Bologna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019