30 luglio 2019 - Cronaca, Politica

Indagine del Comune di Imola contro il PD per l’occupazione del suolo pubblico della Festa dell’Unità

Ha avviato un’indagine per capire se il PD ha versato tutti i contributi dovuti per l’occupazione del suolo pubblico relativo alla Festa dell’Unità del 2017, il Comune di Imola, a guida Movimento 5 Stelle, che in una nota fa sapere di aver “intenzione di riscuotere integralmente gli oneri Cosap, calcolati sulla base della reale area occupata durante e dopo lo svolgimento della manifestazione, nel rispetto di ogni singolo cittadino contribuente e nel rispetto di ogni singolo organizzatore di eventi”.

Nel mirino dell’amministrazione, come riporta anche l’Ansa, c’è la metratura dichiarata, che sarebbe di 4mila metri, mentre nel verbale della commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo emergerebbe, secondo il Comune, che “la metratura dell'area completa in 22.000 mq. di cui 4.500 mq. occupati da tetto chiuso”.

Nella nota si legge che il Comune ha dato mandato agli uffici di valutare ogni azione utile “al conseguimento di quanto effettivamente dovuto”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.