16 febbraio 2020 - Cronaca

“Il cuore immenso di Giovanna”

Il cordoglio di Ancisi per la scomparsa della Baroni

Di seguito le parole di enorme sconforto con le quali Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna, esprime il suo dolore per la scomparsa di Giovanna Baroni, una figura importante per la città.

Il cordoglio di Ancisi (LpR)

“Il  cuore immenso di Giovanna Baroni si è arreso nella notte, ad appena 66 anni, all’ultima e più dura battaglia. Ha resistito quattro mesi, con la grinta, il coraggio e la lucidità di sempre, al male subdolo quanto spietato, nascosto in una piega impenetrabile del corpo, che, presentatosi all’improvviso, le ha via via spento la vitalità del fisico, senza intaccarne mente e spirito. Il vuoto che quel cuore lascia nella nostra città può essere scritto a parole solo per dire che ovunque ci fosse un bisogno era lì, a spendersi con dedizione e generosità. Bastava dire Giovanna e poteva essere solo lei.

Giovanna BaroniIl catalogo è senza fine. Figura centrale del volontariato civile e sociale, ha occupato fino all’ultimo posizioni di responsabilità nelle sue più importanti manifestazioni: era presidente del Comitato paritetico provinciale del volontariato, del Forum provinciale del terzo settore e del consiglio dei revisori di Linea Rosa, nonché segretaria dell’associazione “Diritti civili Lista per Ravenna”; è stata tesoriere della Consulta del volontariato di Ravenna, fondatrice di “Per gli altri” (Centro di servizio del volontariato), vice-presidente del “Progetto Uomo” (Centro italiano di solidarietà), consigliere della Cooperativa “La Casa”, membro del Comitato cittadino antidroga. Amante degli animali, si dedicava a loro nel canile comunale e come tesoriere dell’Associazione provinciale San Francesco. Abitando a Lido Adriano, era presidente dell’Associazione di promozione sociale e culturale “Amare Lido Adriano”.

Per l’atletica leggera e le molte centinaia di giovani che in questi quindici anni sono passati per il campo Marfoglia di via Falconieri è stata il motore inesauribile di ogni attività ed impresa: vice-presidente dell’Atletica Ravenna e molto più che braccio destro del presidente De Lorenzi, insieme hanno preso in mano società e campo in difficoltà facendone crescere ad alto livello la partecipazione di allenatore ed atleti (in media circa duecento militanti) e la bacheca dei successi sportivi.

Una vita da contabile d’azienda, in tutte le organizzazioni di cui sopra toccava a lei, in aggiunta alla manovalanza, tenere in sesto i bilanci e mettere d’accordo le spese con le poche entrate.

Lista per Ravenna era la sua seconda casa, io il fratello maggiore. Non le mandava a dire su niente e a nessuno. E tuttavia è stata amata e rispettata da tutti, anche del fronte contrario, perché tutti conoscevano la sua serietà e quanta stima e  riconoscenza meritasse. Calcando la scena del palazzo comunale non poteva che essere la nostra esperta di commissione nei servizi sociali e nel bilancio. Intuendo forse qualcosa senza mostrarlo, mi ha riconsegnato, dal suo ultimo letto, il testimone, perché lo passassi a Caterina Durante, sua grande amica.

Oggi, alle 15.30, nella camera mortuaria dell’ospedale civile, saremo in molti a salutare Giovanna. Abbracciamo piangendo la figlia Simona e gli adorati nipoti Sofia e Manuel, tuttavia fidando e pregando che sia provvisorio il distacco”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.