29 gennaio 2020 - Economia & Lavoro, Società

La notte delle edicole: un giornalaio aperto fino alle 23 in 40 città

Sensibilizzazione sulla moria delle attività

La notte delle edicole

E’ stata indetta per oggi, mercoledì 29 gennaio, la “notte delle edicole” dal Sindacato Nazionale dei Giornalai (affiliato a Cgil) per contrastare la moria dei giornalai che con sempre più difficoltà devono combattere per restare aperti, specialmente nelle grandi città.

Questa sera alcune edicole aperte fino alle 23

L’iniziativa, divulgata da La Repubblica, prevede che in oltre 40 città italiane un’edicola resti aperta fino alle 23 con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le amministrazioni comunali sull'importanza del ruolo rivestito dai giornalai per i cittadini e per i loro diritti di informazione e democrazia.

Per sottolineare quanto le edicole siano importanti anche come punto di incontro sociale e culturale, si terrà un brindisi che rimandi simbolicamente al ritrovo e allo scambio che si costituiva dinanzi ai giornalai.

Continua inoltre la raccolta firme per l'appello al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio per destinare a chi vende i giornali una parte del finanziamento pubblico per l'editoria .

Si tratta della prima “notte delle edicole”, ma ne sono previste altre nel periodo primaverile.

Tag: giornali

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.