4 maggio 2019 - Eventi

Lynch omaggia Fellini nella suggestiva atmosfera malatestiana di Castel Sismondo

Così si apre “La Settima Arte – Cinema e Industria”

“La Settima Arte – Cinema e Industria”

“Il cinema è un’industria che produce arte”: da questa affermazione nasce “La Settima Arte – Cinema e Industria”, il progetto, di carattere internazionale, ideato da Confindustria Romagna, Khairos Srl (Cinema Fulgor e Cinema Settebello di Rimini), Università Alma Mater Studiorum Bologna – Dipartimento Scienze per la Qualità della Vita di Rimini, con la collaborazione del Comune di Rimini.
La Settima Arte – Cinema e Industria fa parte del calendario degli eventi di “Verso il 2020: 100 anni di Fellini” ed è incentrato su due temi:

  • il “Fare Cinema”, inteso come l’industria del cinema, l’insieme di risorse umane, economiche, intellettuali e professionali che costituiscono la nervatura produttiva del settore;
  • la declinazione espressiva del fare cinema, intesa come una “Rivoluzione Culturale” in grado di rompere gli schemi del presente.

E’ su questi due principali nodi concettuali che si articola il programma delle tre giornate (3-5 maggio 2019) che prevede mostre, proiezioni, conferenze, masterclass e presentazioni di libri con autore.

La mostra: “David Lynch Dreams – A Tribute to Fellini”

Apertura internazionale con la mostra “David Lynch Dreams – A Tribute to Fellini”: l’esposizione, curata dalla Fondation Fellini pour le Cinéma di Sion, permetterà ai visitatori di ammirare 12 litografie che il grande cineasta e artista ha realizzato per omaggiare l’ultima scena del film 8 ½ di Federico Fellini, e i 12 disegni di quest’ultimo scelti dallo stesso Lynch fra quelli della collezione della Fondation Fellini. 

Tutto ciò è reso ancora più speciale alla fantastica location: i visitatori ammireranno le opere nella suggestiva atmosfera malatestiana di Castel Sismondo, futura sede del museo Fellini. 

Grande è la soddisfazione degli organizzatori e dell’amministrazione comunale, come riscontrabile in queste citazioni riportate sulla pagina Facebook de: “La Settima Arte Rimini”.

Andrea Gnassi sindaco Comune di Rimini: “Rimini, una città con una stratificazione millenaria, investe nel suo patrimonio e lo fa rivivere con nuove esperienze. In vista di Verso il 2020: Fellini 100 e della nascita del museo dedicato al regista riminese, Castel Sismondo viene riqualificato e restituito al territorio. La mostra di Lynch è piena espressione di tutto questo”.

Paolo Maggioli Presidente Confindustria Romagna: “Credo che non ci sia posto più giusto di Rimini per una manifestazione sul cinema. Un progetto culturale che vuole accendere i riflettori sul cinema come industria. Solo se si investe in cultura, oltre che nel manifatturiero e nel turismo, c’è la garanzia che una città come Rimini, un territorio, la Romagna, possano pensare di crescere e di giocare un ruolo importante a livello internazionale”.

Elena Zannii Direttrice di Khairos (Cinema Fulgor e Cinema Settebello): “La Settima Arte rappresenta una rivoluzione culturale che parte dal nostro territorio per farci guardare con curiosità ed interesse oltre i confini. La mostra di David Lynch segna un traguardo che ci riempie di soddisfazione e che abbiamo raggiunto grazie ad un grande lavoro corale”.

Roy Menarini Docente "Cinema e industria culturale" Università di Bologna - Campus di Rimini: “Spesso ci dimentichiamo che cinema e industria non sono due anime lontane, ma sono facce della stessa medaglia. Come università abbiamo voluto essere presenti nel realizzare un progetto per tutta la città con un calendario di 60 eventi in 3 giorni tutti gratuiti”.

Giampiero Piscaglia Assessore alla Cultura del Comune di RiminiRimini: “L’allestimento della mostra di David Lynch a Castel Sismondo è particolarmente significativa perché sarà la futura sede del museo Fellini. Un’esposizione che c i dà l’idea della scelta di Rimini di volere essere un motore culturale”.

Stéphan Marti Presidente Fondation Fellini pour le cinéma - Maison du diable, Espace culturel, Sion: ”Celebriamo una città che ha una grande capacità culturale ed artistica. Un luogo sia antico che modernissimo. La Settima arte è la festa del sapere fare cinema. Non posso che complimentarmi con gli organizzatori e con l’amministrazione per una scelta tanto lungimirante”.

David Lynch

David Keith Lynch è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e musicista statunitense. È stato descritto da The Guardian come "il regista più importante di quest’epoca" mentre AllMovie l’ha definito "l’uomo del Rinascimento del cinema moderno americano".

Il regista statunitense è nato a Missoula, Stati Uniti, il 20 gennaio 1946, adesso ha quindi 73 anni e vanta anni di ricca carriera e crescita professionale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019