14 gennaio 2011 - Faenza, Agenda

Ceramica, alla scoperta delle opere di Bohle

Domenica 16 gennaio termina al MIC la mostra dedicata a Thomas Bohle. Per l’occasione, alle 11, l’artista incontrerà il pubblico e lo condurrà in una visita guidata alla scoperta delle sue opere. Al termine dell’incontro si terrà un breve parentesi musicale con Emiliano Rodriguez Duo e un aperitivo offerto da Caviro.

Il ceramista austriaco Thomas Bohle è nato e lavora a Dornbirn, nell'Austria occidentale. La caratteristica principale di una Bohle-Bowl è la sua forma: le curve molto pronunciate conferiscono all'oggetto un tono futuristico in un sofisticato equilibrio. Bohle utilizza nelle sue ciotole una sofisticata tecnica chiamata "struttura a doppia parete". Lo spazio vuoto tra le due superfici ne determina la leggerezza inaspettata dei pezzi. Bohle parlando delle sue opere dice che "Ogni motivo che uso è preso dalla natura. Vedo scene di natura, come alberi coperti di muschio, foglie marce, una sorgente d'acqua ... io solo li riproducono in ceramica". Sulla ricerca della sua forma molto personale, non si ferma ai limiti consueti di artigianato ceramico, le sue grandi capacità tecniche sono molto apprezzate sia nei paesi europei sia nei paesi
asiatici.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.