27 gennaio 2011 - Faenza, Arte

Ceramiche giapponesi tra passato e nuova creatività

Nuova mostra al Mic di Faenza

Sarà inaugurata sabato 29 gennaio, alle 18, al Mic di Faenza, la mostra sulle "Ceramiche giapponesi. La nuova creatività nata dai forni tradizionali". Prevede l’esposizione di 69 opere, e si prefigge l’obbiettivo di offrire uno sguardo d’insieme sul mondo della ceramica giapponese contemporanea e in particolare degli “utsuwa” (contenitori), realizzati nelle aree tipiche per la produzione della ceramica tradizionale, Arita, Karatsu, Hagi, Bizen, Kyoto, Kutani, Seto, Mino e Mashiko, che si distinguono tra l’altro per i caratteristici forni. Proprio in queste zone sono attivi giovani ceramisti contemporanei.

 

"Da sempre, uno degli obiettivi che caratterizzano l’attività del MIC, è quello di essere un punto di riferimento per l’arte ceramica contemporanea proveniente da tutto il mondo, e di permettere ai suoi visitatori di conoscere l’evoluzione e le novità della ceramica contemporanea proveniente dai vari territori. In quest’ambito il Giappone – terra ricca di tradizioni ceramiche vivissime, basti pensare all’antica tecnica del Raku, nata alla fine del XVI secolo – rappresenta certamente un riferimento costante per chi segue l’evolversi dell’arte contemporanea, come si è visto anche in molteplici edizioni del "Premio Faenza", Concorso Internazionale della Ceramica d'Arte Contemporanea".

La mostra è realizzata grazie al sostegno di Japan Foundation e dell’Autorità Portuale di Ravenna. E’ allestita dal 30 gennaio al 20 marzo 2011. Orari: martedì-venerdì dalle 9.30 alle 13.30; sabato, domenica e festivi: 9.30-17.30

 

 

Tag: Mic Faenza

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.