12 novembre 2009 - Faenza, Cronaca

Raccolta porta a porta, positivi i primi risultati

Secondo i dati di Hera recuperato il 76% dei rifiuti

Il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta” avviato a metà giugno da Hera nelle frazioni di Granarolo, Reda e Borgo Tuliero ha raggiunto in questi primi mesi dei risultati veramente lusinghieri, superando addirittura le aspettative, secondo Hera.

L’obiettivo di questa fase sperimentale era infatti quello di arrivare con la raccolta differenziata a domicilio di plastica, vetro, alluminio, carta e organico al 68% del totale dei rifiuti, mentre in meno di cinque mesi si è arrivati al 76%.

Secondo Hera, entrando nel dettaglio di questo dato il 19,3% è costituito dalla raccolta dell’organico, il 17,2% da carta e cartone, il 9,5% da vetro, plastica e lattine, l’11,5% dal verde, e il 18,6% da altri rifiuti.

Il progetto, che concluderà la sua fase sperimentale a dicembre 2010, coinvolge 1050 utenze domestiche per un totale di 2500 cittadini e 150 attività produttive.

Da segnalare, inoltre, come nei mesi estivi di fronte a un calo quasi “fisiologico” della raccolta differenziata di tutti i materiali, si è registrata una certa crescita della raccolta differenziata dell’organico (ad esempio, dal 18,2% del mese di luglio si è passati al 24,5% di agosto), non solo in senso assoluto ma anche rispetto alle altre categorie di materiali raccolti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.