9 settembre 2009 - Faenza, Agenda, Cultura

Una mostra al femminile

Al via sabato 12 “Donne in Accademia”, promossa dal Rione Verde

E’ tutto al femminile il prossimo appuntamento di Fontanonearte, la rassegna promossa dal rione Verde in collaborazione con il Comune di Faenza e la Banca di Romagna. Sabato 12 settembre, alle ore 18.30, nella saletta espositiva del Fontanone (via Giovanni da Oriolo) si inaugura infatti la mostra Donne in Accademia, una collettiva di sei artiste della Libera Accademia degli Evasi, le cui opere spaziano in campi diversi.
La mostra sarà presentata da Rosarita Berardi.
 

Le sei artiste sono: Anna Maria Carroli, poetessa e scultrice che lavora a Faenza e Fognano, nello Studio d’Arte Mamini-Ferucci-Carroli; Antonella Tronconi, faentina, maestra d’arte e docente di Ceramica per la Libera Università degli Adulti di Faenza, vive e lavora a Brisighella; Arianna Pascoli, nata a Faenza, vive in campagna a Fognano, è decoratrice ceramica, insegnante di yoga, scultrice e si occupa di volontariato; Bice Ferraresi, pittrice modenese, vive e opera a Faenza, nel suo studio in corso Mazzini 55, ha partecipato a numerose mostre collettive e personali; Danila Donati, faentina, vive e lavora in città, autodidatta, dipinge a olio su tela e ha frequentato la scuola di Disegno “Minardi” di Faenza; Raffaella Di Vaio, illustratrice, pittrice e designer, lavora a Faenza, sue opere si trovano in molte collezioni private in Italia e all’estero.
 

La mostra “Donne in Accademia” resterà aperta al pubblico nello spazio espositivo del Fontanone fino a giovedì 17 settembre 2009, con i seguenti orari: tutti i giorni feriali dalle 17.30 alle 20.30; la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.30.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.