11 settembre 2009 - Faenza

Musica, il Mei premia gli “indipendenti”

Solisti, gruppi, etichette discografiche: ecco l’hit parade. Il video di Dente

Anche quest’anno il Meeting delle etichette indipendenti – la rassegna si terrà a Faenza il 27, 28, 29 novembre – premia la creatività dei musicisti italiani. Nei giorni scorsi sono stati resi noti i vincitori del Pimi (Premio italiano musica indipendente) promosso dal Mei.
 

“L’amore non è bello” prodotto dalla varesina Ghost Records, ultimo disco di Dente, il nuovo fenomeno del panorama cantautorale italiano, è il miglior album indipendente del 2009 secondo il verdetto del PIMI, il Premio Italiano Musica Indipendente organizzato dal MEI, il Meeting degli Indipendenti in programma il 27, 28 e 29 novembre a Faenza e che raduna 400 artisti, 300 espositori e 30 mila presenze.

Nelle altre sezioni del PIMI, gli Zu, gruppo storico di origine romana della scena indie italiana con un grande successo internazionale, si sono aggiudicati il riconoscimento come miglior band, mentre Beatrice Antolini, giovane autrice e polistrumentista, prodotta dalla toscana Urtovox ha ricevuto il premio come miglior solista; il miglior tour è risultato essere quello dei Calibro 35, una super band che riunisce diversi membri di altre importanti formazioni e che ripropone sottoforma di canzoni le colonne sonore dei film polizieschi italiani degli anni Cinquanta e Sessanta, in testa alla Indie Music Like, la classifica dei brani indipendenti italiani più gettonati nelle web radio, per tutta l'estate con la hit indie "Tutta Donna", ed infine Giancarlo Frigeri, già leader dei Joe Leaman, che è stato il più votato per la categoria miglior autoproduzione con “L'età della r agi one” uscito questa estate.
 

Non mancano, spiegano gli organizzatori, i Premi Speciali all’interno del PIMI, che quest’anno hanno avuto come protagonisti la Trovarobato , una delle piu' innovative case discogr afi che con sede a Bologna che si è aggiudicata il premio come miglior etichetta indie grazie a produzioni di rilievo come quelle di Mariposa, Musica per Bambini, Alessandro Grazian, East Rodeo e tanti altri, Enrico Gabrielli, produttore e arrangiatore che vanta collaborazioni con Afterhours, Vinicio Capossela, Niccolò Fabi, Morgan e tanti altri, come miglior produttore artistico, e Manuel Agnelli, cantante e leader degli Afterhours, premiato per la miglior produzione discogr afi ca con “Il paese è reale”, lavoro che riunisce 19 tra i migliori artisti indipendenti e che ha portato alla ribalta del grande pubblico sanremese la scena indie italiana.
 

Per le votazioni del PIMI 2009, alla quale sono pervenute centinaia di segnalazioni, hanno preso parte giornalisti e redazioni di diverse testate su carta e on line, radio e tv , supervisionati dalla giuria presieduta da Federico Guglielmi affiancato da esperti del settore come John Vignola , Aurelio Pasini , Daniel Marcoccia , Valerio Corzani , Enrico Deregibus , Enrico Veronese , Silvia Boschero , Barbara Tomasino e Fabrizio Galassi. Hanno collaborato inoltre Daniele Bergesio, Katia Del Savio, Cristiana Salvagni, Jole Silvia, Silvano Rubino, Jacopo Tomatis e tantissimi altri.
 

I premi saranno consegnati venerdì 27 Novembre alle ore 21 al Teatro Masini di Faenza , in apertura della tredicesima edizione del MEI che poi aprirà i suoi battenti in Fiera il 28 e 29 novembre mentre la sera di sabato 28 novembre tornerà a realizzare l'unica notte bianca indipendente italiana con "Un palco per l'Abruzzo" con Alessandro Benvenuti nel centro storico della città romagnola . Sono attesi per il Meeting 400 artisti, 300 espositori e circa 30mila presenze.
 

I premi speciali

In tale occasione il Mei assegnerà alcuni premi speciali. Si celebreranno infatti i 10 anni di carriera dei Mariposa, che aprirà con un set live la serata, e di Moltheni, che uscirà con un suo disco che celebra i 10 anni di carriera proprio il 27 novembre intitolato "Ingrediente Novus", e sarà assegnato uno speciale Premio alla Carriera ai Dorian Gray, storico gruppo cagliaritano della scena indie italiana degli anni '80, che ha appena dato alle stampe un nuovo cd intitolato "Forse il sole ci odia" ottenendo grandi consensi dalla critica e dal pubblico.
 

Per tutte le informazioni:
MEI 2009
0546.24647
www.meiweb.it
mei@materialimusicali.it
www.myspace.com/mei_italy
 

La "carta d'identità" dei premiati 

Dente
Il nuovo fenomeno del panorama cantautorale italiano, Giuseppe Peveri alias Dente, nasce a Fidenza nel 1976. La rinascita nell’arte avviene a 18 anni, quando si avvicina alla musica , dapprima come chitarrista dei Quic, passando poi per la band La Spina (con due album all’attivo), per poi intraprendere la carriera solista, che lo porta nel 2006 a firmare per Jest rai , esordendo con il suo primo album ufficiale “Anice in bocca”. Oggi presenta il suo secondo album, “L’amore non è bello”, lavoro che conferma il talento di Dente a dimostrazione di una maturità artistica in continua crescita.

Zu
Gli Zu si formano nel 1997 a Roma, dove cominciano come compositori e esecutori di musica per rappresentazioni teatrali. Nel 1999 esce il loro primo album Bromio che suscita grande interesse del la stampa musica le e del pubblico, ma e' con Igneo del 2002 che gli Zu ricevono unanimi consensi, soprattutto a livello internazionale. Fino ad oggi il gruppo ha inciso 14 album, e ha suonato in festival in Europa, America, Asia ed Africa. Nel 2006 la band ha seguito in tour la Fantômas-Melvins bigband. Dal 2007 gli Zu collaborano stabilmente con Mike Patton. Il 20 Febb rai o 2009 è uscito il loro nuovo album Carboniferous su Ipecac Recordings e vede come ospiti lo stesso Patton e Buzz Osbourne dei Melvins.

Beatrice Antolini
Beatrice Antolini è un'autrice e performer bolognese cresciuta nell'orbita di Pippola Music, un'indie label toscana che annovera nel suo roster giovani artisti pop-rock talentuosi. Il suo primo album solista, “Big Saloon” arriva nei negozi di musica italiani nella tarda primavera 2007, ma solo dopo aver circolato ufficiosamente per settimane tra gli addetti ai lavori, riscuotendo sempre ottimi consensi. 2A Due” esce a ottobre del 2008 per Urtovox e tutti gli strumenti che partecipano alla sua creazione sono suonati dalla stessa Beatrice cosicché ognuno di essi riflette la sua personalità.

Calibro 35
Il progetto Calibro 35 prende il via nel 2007 con il chiaro intento di interpretare il repertorio delle soundtracks italiane cercando di farle proprie ma al contempo rimanendo f edel i e rispettosi all'opera dei grandi Maestri. Dalla primavera 2008 il gruppo tiene concerti in Italia e Europa mentre la versione de "L'Appuntamento" con la partecipazione di Roberto dell'Era ottiene una notevole attenzione nel mondo radiofonico.

Giancarlo Frigeri
Giancarlo Frigeri, ex leader dei Joe Leaman, non avendo trovato un'etichetta discografica interessata ad investire sul suo debutto con liriche in italiano, ha deciso di autoprodursi. "L'età della ragione" è basato strutturalmente su scarne architetture di chitarra e voce e arricchito dagli interventi opportuni di alcuni ospiti. E' un lavoro di un'integrità e una bellezza rara e disarmante, che si svelerà solo a quanti avranno la voglia di andarlo a cercare, scoprire e rintracciare.

Trovarobato
La Trovarobato è una casa discografica e centro di produzioni discografiche fondata nel 2002 con sede a Bologna. Nata originariamente per gestire l'attività concertistica e discogr afi ca del gruppo Mariposa, Trovarobato si ritrova ben presto a curare booking e promozione di altri artisti ed a produrre dischi, diventando così una vera e propria piccola etichetta indipendente. Particolare attenzione viene dedicata anche alle produzioni radiofoniche, con la realizzazione di radiodrammi, programmi ed operine radiofoniche.

Manuel Agnelli
Musicista e scrittore italiano, Manuel Agnelli è il membro fondatore e leader del gruppo di rock alternativo Afterhours e idea tore ed organizzatore principale del Tora! Tora! Festival. Nel 2009 partecipa con il suo gruppo a Sanremo con il brano “Il paese è reale”. Il brano diviene un progetto discogr afi co che racchiude 19 artisti della scena rock indipendente italiana, tutti uniti per un paese migliore.

Enrico Gabrielli
Enrico Gabrielli, nato a Montevarchi nel 1976, diplomato in clarinetto al conservatorio di Milano, è un compositore, polistrumentista, arrangiatore e produttore italiano, membro e collaboratore di gruppi come Afterhours, Vinicio Capossela, Niccolò Fabi, Mariposa, Calibro 35, Morgan, Dente, Julies Haircut, Marco Parente, Alessandro Grazian e tanti altri.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.