12 febbraio 2014 - Faenza, Cronaca

L'addio del Mei a Roberto 'Freak' Antoni

E' scomparso all'età di 59 anni il leader degli Skiantos. Lutto nel mondo della musica

Lutto nel mondo della musica. E' scomparso oggi a Bologna Roberto 'Freak' Antoni, leader del gruppo musicale Skiantos. L'artista bolognese, che il 16 aprile avrebbe compiuto sessant'anni, è morto dopo una lunga malattia.  

 

Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza si associa al cordoglio di tutto il mondo italiano dello spettacolo, della musica e della cultura, rimpiangendone "l’acume, l’intelligenza e l’ironia, strepitosamente confermate in ogni occasione di una sua presenza al Mei, sia live che come conduttore che in qualità di performer a tutto tondo.

Nel 2007 Freak Antoni fu premiato per i suoi 30 anni di attività al Mei a Faenza e poco dopo in Comune a Bologna insieme allo staff dell’allora sindaco Cofferati per riconoscergli la sua meritoria attività culturale, a seguito di un forte interessamento dell’allora capo staff della segreteria Benedetto Zacchiroli, e di fronte a tutti gli operatori discografici indipendenti bolognesi che hanno sempre riconosciuto in lui un grande maestro. 

L’ultima presenza al Mei che merita di essere ricordata è quella come straordinario speaker ai Mondiali Antirazzisti Indipendenti di Calcetto ideati dal Mei insieme alla Uisp. Fu anche il capitano della squadra del Mei in uno storico incontro contro i Mondiali Antirazzisti".

 

Nel video compare un frammento di un'intervista a Roberto Freak Antoni al Mei 2007 dopo la premiazione per i 30 anni di attività.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.