24 novembre 2014 - Faenza, Cronaca

Ubriaco al volante investì e uccise un 60enne, arrestato

L’uomo, per lo stesso motivo, 13 anni prima, aveva già causato la morte di un giovane di 28 anni

La Polizia di Stato ha arrestato un faentino 44enne in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di omicidio colposo in incidente stradale causato dallo stato di ebbrezza.

Gli agenti del Commissariato di Faenza gli hanno notificato presso l’abitazione l’ordine di carcerazione a 4 anni di reclusione emesso dalla Procura della Repubblica di Ravenna per l’omicidio colposo in incidente stradale avvenuto il  6 settembre 2008 in  Granarolo Faentino.

In quella circostanza, l’uomo, completamente ubriaco causò uno scontro frontale dove perì un automobilista 60enne di Russi: si trattava di Antonio Babini, ex ciclista e massaggiatore sportivo di una squadra di Ravenna

Anche nel settembre del 1995, sempre ubriaco, causò un altro sinistro stradale dove perì un giovane 28enne di Modigliana. Per quell'incidente aveva patteggiato otto mesi, e poi aveva ottenuto una dichiarazione di estinzione del reato.

Terminati gli atti  è stato ristretto presso il carcere di Ravenna.

 

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019