24 novembre 2014 - Faenza, Cronaca

Faenza, danni alluvione: “A breve le liquidazioni ai cittadini”

Terminate le verifiche di Hera

“A seguito degli allagamenti avvenuti in area urbana, per effetto delle tracimazioni dal sistema fognario in occasione delle forti precipitazioni che hanno interessato il territorio faentino il 20 settembre scorso, Hera ha ricevuto 135 richieste danni da parte dei cittadini delle aree colpite”, è quanto ha spiegato il Comune di Faenza, che precisa: Le zone interessate sono: via Armandi, via Carboni, via Cicognani, via Cimatti, via Comerio, via Conti, via D'azeglio, via De Gasperi, via Della Valle, via Lama, via Lapi, via Pellico, via Ponchielli, via Ponte Romano, via Ragazzini, via Renaccio, via San Martino, via Tamburini e via San Giovanni di Formellino, per l'area adiacente al depuratore. Le richieste danni sono state raccolte in collaborazione con gli uffici comunali che, per agevolare i danneggiati, hanno fatto da tramite tra gli stessi cittadini e Hera, ente gestore del servizio idrico integrato che si occupa del sistema fognario di Faenza. A seguito del ricevimento delle richieste, Hera ha attivato la propria assicurazione, i cui periti hanno completato in questi giorni le visite a domicilio di tutti i richiedenti, il 60% dei quali ha fornito documentazione completa dei danni subiti. Suddivisi in quattro tipologie (attività artigianali-commerciali, civili abitazioni, cantine-garage, parti comuni condominiali), per rendere il più possibile omogenee e congrue le valutazioni, i danni saranno liquidati in tempi brevi – ha concluso il Comune - a partire dalle situazioni già verificate, non appena i periti assicurativi avranno predisposto gli atti di liquidazione”.

"Si tratta di un primo positivo intervento a favore dei cittadini colpiti dall'alluvione - sottolinea il sindaco Giovanni Malpezzi -, con l'impegno del gestore Hera di procedere in tempi il più possibile rapidi per quanto riguarda la liquidazione di tutti i restanti indennizzi. Inoltre, procedono con solerzia i lavori per il ripristino o l'adeguamento delle paratie fognarie, onde evitare il ripetersi di gravi danni da tracimazione, come nel settembre scorso".

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019