7 aprile 2010 - Faenza, Cronaca

Alla guida di una Escort con un tasso alcolico di 1,74

La notte di Pasqua è costata una denuncia a tre guidatori che avevano alzato troppo il gomito

Durante il ponte di Pasqua, tre persone sono state denunciate dai carabinieri di Faenza per guido in stato di ebbrezza. Tutte sono state fermate domenica notte, tra l‘1.45 e le 5.45, e tutte con un tasso alcolemico molto al di sopra del consentito.

La prima a essere denunciata è stata una donna imolese, M. O. di 34 anni, sorpresa in via Emilia Levante alla guida della propria Renault Clio in stato di alterazione psicofisica e un tasso alcolico di 1.03 g/l alla seconda prova dell’etilometro.

Donna anche la seconda denunciata, B. G., 39enne di Forlì, sorpresa alla guida della sua Ford Escort con un tasso di 1,74 g/l alla seconda prova dell’etilometro.

Infine, è arrivata una denuncia anche per L. D., 24enne faentino, fermato in via Ravegnana alla guida di una Suzuki Swift con un tasso alcolico di 1,7. In questo caso la prova dell’etilometro è stata eseguita perché il giovane, a causa dello stato di ebbrezza, aveva perso il controllo della vettura finendo fuori strada a Russi, all’altezza della rotatoria all’incrocio con via Giovanni Paolo II.
Durante il corso della nottata, sono state circa 50 le verifiche effettuate dai carabinieri di Faenza.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.