13 gennaio 2016 - Faenza, Arte

Faenza, una nuova guida per il Museo delle Ceramiche

Dopo otto anni

Dopo otto anni il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza rinnova la guida alle sue collezioni.

 

Edita da EMIL edizioni, la guida è a cura della direttrice Claudia Casali e della conservatrice Valentina Mazzotti e sarà ufficialmente presentata al pubblico il 17 gennaio, alle 10.30, al MIC, in occasione della Festa di Sant’Antonio Abate, Patrono della Ceramica.

 

Interamente a colori, la guida è stata progettata come uno strumento agile corredato da molte fotografie per permettere una veloce consultazione e con un linguaggio alla portata di tutti.

 

E’ stata aggiornata con le nuove sezioni e i nuovi riallestimenti, che dal 2011 son ben sei in più (Estremo Oriente, Percorso del Sacro, Pavimenti e Rivestimenti Ceramici, Scultura Internazionale del XX secolo, Sala Europa e Secondo dopoguerra) e con le nuove acquisizioni, per cercare di dare al visitatore un percorso più completo, in modo da essere un vero e proprio strumento di visita alle varie collezioni del museo.

 

Rispetto all'edizione precedente, sono stati pubblicati tre glossari in più: uno tecnico, uno formale e uno decorativo per permettere al pubblico dei non specialisti di avvicinarsi al linguaggio - tecnico e non sempre  facile - dei ceramologi.

Particolare non trascurabile è che il testo sarà bilingue, con una versione in italiano e una in inglese in modo da essere di ausilio ai sempre più numerosi visitatori internazionali del Museo.

 

“La nuova guida è stata pensata per un pubblico vasto e di non addetti ai lavori. – spiega Claudia Casali, direttrice del MIC - Essa è stata realizzata grazie al contributo del nostro Comitato Scientifico allargato, ovvero coinvolgendo i tanti studiosi che curano le nostre sezioni particolari. È un risultato importante dal punto di vista scientifico e divulgativo, di cui siamo molto orgogliosi. Finalmente il MIC ha un prodotto editoriale bilingue che lo rappresenta in toto, dando ampio spazio alle raccolte e alle opere più significative. Un vero biglietto da visita che non passa inosservato”.

 

“La nuova guida del MIC rappresenta uno strumento di conoscenza essenziale per un museo complesso, estremamente ricco,  diversificato nelle collezioni e sempre in trasformazione. – aggiunge Pier Antonio Rivola, presidente della Fondazione MIC - Un guida necessaria per comunicare un patrimonio unico al mondo. A tal proposito si rende ancor più preziosa la sponsorizzazione di Caviro che non si limita al supporto economico, ma che attraverso i propri contatti internazionali potrà essere un forte ausilio alla divulgazione del volume”.

 

Le celebrazioni per il Patrono della ceramica continuano al MIC alle 16.30 con una visita guidata alla mostra del 59° Premio Faenza tenuta direttamente dalla direttrice Claudia Casali e alle 17 con il concerto della rassegna “Accoppiamenti giudiziosi” che vede salire sul palco la flautista Federica Lotti, Docente al Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia, che interpreta musiche di Berio, Pasquotti, Fedele, Togni, Sciarrino, Ambrosini, Donatoni.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.