20 gennaio 2016 - Faenza, Sanità

Pediatria Faenza, "situazione monitorata con attenzione"

L'intervento del sindaco Giovanni Malpezzi

"La situazione della Pediatria faentina è monitorata con attenzione. Siamo in una fase interlocutoria, in attesa di ulteriori risposte da parte della Regione ai rilievi che abbiamo posto in maniera costruttiva per il ripristino della degenza ospedaliera h24" spiega il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi.

 

Il primo cittadino chiarisce che "sulla Pediatria, il 22 ottobre scorso il Consiglio comunale ha discusso e approvato all'unanimità una apposita mozione, dimostrando unità di intenti da parte di tutte le forze politiche della città. In quell'occasione - prosegue il sindaco - abbiamo chiesto a chiare lettere il ripristino dei posti letto nel reparto di Pediatria e della responsabilità del pediatra sul ricovero dei bambini, possibile solo modificando la Delibera Regionale del dicembre 2011 inerente i requisiti specifici per l'accreditamento delle strutture di Pediatria".

 

"Pur ritenendo non ottimale la soluzione organizzativa messa in atto nel frattempo dalla ASL e cioè il ricovero dei bambini per interventi chirurgici e ortopedici nei reparti di chirurgia e ortopedia in stanze di degenza all'occorrenza dedicate ai bambini e ai genitori/accompagnatori, con specifica formazione del personale infermieristico, escludo, al momento situazioni di particolare criticità che mettano in dubbio la cura e l'attenzione professionale nei confronti dei pazienti più piccoli accolti nel nostro ospedale. Detto ciò – conclude il sindaco – continueremo a lavorare in pieno accordo con i rappresentanti istituzionali del territorio per salvaguardare non solo la pediatria, ma tutto il sistema sanitario del comprensorio faentino".

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.