3 giugno 2010 - Faenza, Cronaca

Fermati i clonatori del fine settimana

La polizia di Faenza ha trovato i due pirati informatici in un hotel di Barberino del Mugello

Due giovani pirati informatici, dediti alla clonazione di bancomat e carte di credito, sono stati fermati ieri dagli agenti del commissariato di Faenza, in collaborazione con i carabinieri di Barberino del Mugello.

Si tratta di due cittadini bulgari, A.Y. e H.D., entrambi 31enni. I due sono stati fermati di notte in un’albergo di Barberino del Mugello, dove le forze dell’ordine sono intervenute,  interrompendone l’attività  di pirateria informatica. All’ individuazione  dei due fermati si è arrivati a conclusione  di un’indagine condotta dal Commissariato di Faenza, avviata dopo il rinvenimento nello scorso mese di maggio di uno skimmer e una tastiera nel bancomat di un’agenzia bancaria faentina.

Lo “Skimming" consisteva in un dispositivo montato nella fessura di inserimento della carta, alimentato con la batteria di un cellulare, e da una tastiera sovrapposta a quella originale, che acquisivano i dati del codice Pin consentendo, comunque, l’effettuazione dell’operazione in corso.
Questo rinvenimento ha immediatamente neutralizzato il congegno elettronico di clonazione, evitando l’illecita captazione dei codici, che una volta duplicati avrebbero consentito l’effettuazione di prelievi fraudolenti.

L’attività investigativa, sviluppatasi partendo da queste tracce, ha permesso di ricostruire il modus operandi dei due clonatori, i quali erano soliti agire nei fine settimana, consentendo di individuarne poi il veicolo usato, diffondendone le ricerche su tutto il territorio nazionale.
Nella scorsa notte, i due malviventi sono stati rintracciati in un albergo nella zona del Mugello. Una volta fermati, sono stati sottoposti a perquisizione, che ha avuto esito positivo poiché nella loro auto sono stati rinvenuti un  navigatore satellitare - la cui analisi della memoria ha evidenziato un obiettivo che corrispondeva a uno sportello bancomat ove poco prima era stato posizionato  uno skimmer -, e una tastiera analoghi a quelli rinvenuti a Faenza in maggio.
La presenza nella zona del Mugello dei due clonatori era probabilmente da legarsi al fatto che, in questi giorni, sono in svolgimento sessioni di gare motociclistiche, con il consueto richiamo di pubblico e il conseguente utilizzo di bancomat da parte degli spettatori.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.