2 novembre 2016 - Faenza, Sport

Calcio a 5, grande festa a Faenza per Italia-Romania al Pala Cattani

In 3.500 per l'amichevole internazionale

I 3500 del PalaCattani di Faenza accompagnano la nuova Nazionale di Menichelli verso il successo contro la Romania. Finisce 3-1, nel segno di Ercolessi, De Oliveira e Merlim, con un’Italia che sblocca la partita nella ripresa. Una serata piena di futsal, che ha entusiasmato Fabrizio Tonelli, il presidente della Divisione calcio a cinque.  Domani si replica a Imola (ore 18.30 alla Palestra Cavina): “Un successo di pubblico meraviglioso, per una squadra che diverte – dice Tonelli –. C’è grande collaborazione delle Società, del Comitato regionale e del Responsabile Regionale Alessandro D’Errico, in un territorio che mostra interesse, passione e qualità e che ha portato 3500 spettatori al PalaCattani. Una serata di aria purissima con l’anticipo nel pomeriggio di momenti indimenticabili di attività giovanile, con oltre 150 ragazzi delle scuole di futsal della Regione”. Oggi si replica alla Palestra Cavina di Imola (inizio alle 18.30). 

La partita fatica a decollare nei primi minuti, con l’Italia che comanda il gioco ma non riesce ad avvicinarsi troppo alla porta di Iancu. Il portiere rumeno deve respingere solo conclusioni che arrivano da fuori area. Merlim, però, prova a incantare il PalaCattani. Giocata da urlo per liberarsi di due avversari e destro che trova la grande risposta di Iancu. Il portiere rumeno si ripete anche poco dopo, sulla conclusione di De Oliveira. Nel finale di tempo Murilo sfiora il palo, ma il risultato non si sblocca.

La partita, però, diventa stupenda all’inizio della ripresa. Boaventura centra il palo, ma è Ercolessi a far esplodere il PalaCattani con un sinistro da fuori. La Romania non resta a guardare e ci vuole un super Molitierno su due tentativi di Covaci. Sul secondo l’Italia va via in contropiede e Julio De Oliveira manda in porta un destro chirurgico che muore all’incrocio dei pali. Poco dopo Murilo sfiora il palo con un sinistro da fuori, ma è Merlim a incantare. Il numero 10 azzurro calcia al volo da fuori e trova la porta con un destro strepitoso che centra la porta. 3-0 per l’Italia e PalaCattani in festa. Nel finale la Romania cerca il gol della bandiera con il portiere di movimento (Stoica) e lo trova con il capitano Raducu, che spinge la palla in porta dopo una bella azione corale. Poco importa, perché un nuovo ciclo è partito davanti a un pubblico straordinario. 

ITALIA-ROMANIA 3-1 (0-0 p.t.) 
ITALIA: Molitierno, Ercolessi, Boaventura, Cesaroni, Merlim, Fortini, Bordignon, Murilo, Schininà, De Oliveira, Manfroi, Crema, Caverzan, Micoli. Ct. Menichelli

ROMANIA: Iancu, R.Matei, Raducu, Stoica, Letra, C. Matei, Ruxandari, Lupu, Movileanu, Dan, Covaci, Szocs, Panzaru, Grigoras. Ct. Lupu

MARCATORI: 1'54'' s.t. Ercolessi (I), 4'30'' De Oliveira (I), 12'10'' Merlim (I), 18'22'' Raducu (R)

AMMONITI: De Oliveira (I)

ARBITRI: Ferruccio Prisma (Crotone), Dario Pezzuto (Lecce), Stefano Parrella (Cesena) CRONO: Riccardo Davì (Bologna)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017