5 luglio 2010 - Faenza, Cronaca

Frutta e verdura di stagione contro il caldo torrido

Per tutti i martedì d’estate il mercato di Coldiretti in piazza a Faenza con prodotti a km zero

“Con l’arrivo delle temperature africane sono praticamente raddoppiati gli acquisti giornalieri di frutta che è consigliata per difendersi dai colpi di calore soprattutto per le persone anziane e per quelle più giovani”. E’ quanto stima Coldiretti Ravenna, in occasione dell'allarme sulle ondate di calore lanciato dalla protezione civile.

“Pesche, albicocche, fragole, ciliegie, melone, cocomeri, susine e gli altri frutti di stagione sono il miglior modo per combattere il caldo e l'eccessiva sudorazione perché rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l'organismo – spiega Coldiretti –. Gli agricoltori di Coldiretti per favorire gli acquisti al giusto prezzo ripropongono da domani sera e per tutti i martedì estivi il mercato di Campagna Amica nel centro storico di Faenza”.

Campagna Amica
Una iniziativa per favorire l’acquisto di frutta e verdura di stagione di qualità al giusto prezzo, direttamente dagli agricoltori, e aiutare a fronteggiare il rischio di colpi di calore. Circa un quarto degli italiani mangerebbe più frutta se costasse un po’ meno, e circa un quinto farebbe la stessa cosa con la verdura e gli ortaggi secondo l’ultima analisi Censis/Coldiretti dal quale “spicca la crescita degli acquisti diretti dal produttore, inclusi i Mercati del contadino, che sono percepiti come una soluzione che risponde ad alcune esigenze forti, come il prezzo conveniente, la genuinità e la sicurezza del prodotto”.

Da domani sera sarà possibile acquistare frutta e verdura con effetti “anticaldo” anche nel centro storico di Faenza (via Pistocchi) grazie al mercato contadino organizzato da Coldiretti nell’ambito dei “Martedì d’estate”. Al mercato Campagna Amica Coldiretti sarà possibile fare acquisti diretti dai produttori stessi, sia di verdure e frutta, sia di prodotti trasformati ma sempre "a km zero", come formaggi, vino, confetture, miele e salumi tipici della nostra terra.

“Nei nostri mercati – sottolinea il responsabile regionale di Campagna Amica Coldiretti Ivo Zama – i prezzi di vendita al pubblico sono inferiori almeno del 30% e la qualità è garantita dal passaggio della merce direttamente dal campo alla tavola”.

L’obiettivo della rete dei mercati convenzionati Campagna Amica è combattere quelle inefficienze e quelle speculazioni lungo la filiera che, ogni anno, costano in media alle tasche degli italiani, produttori e consumatori, circa 4 miliardi di euro.

“I mercati, inoltre – prosegue Zama – sono vetrine per le nostre produzioni locali, strumenti di comunicazione e informazione ai consumatori dei valori distintivi ed esclusivi delle produzioni romagnole. La trasparenza per noi è davvero un valore fondamentale, per questo nei punti Campagna Amica quello che paghi corrisponde sul serio al valore di quello che compri e tutto ciò è verificabile in tempo reale”.

I prezzi di vendita al pubblico nei mercati Campagna Amica sono confrontabili con quelli del servizio Sms Consumatori (contattabile al numero 47947), servizio promosso dal Ministero delle politiche agricole per equiparare i prezzi medi dei prodotto agroalimentari italiani.

“Ebbene – conclude Zama – i prodotti generici dei Punti Campagna Amica sono tutti confrontabili con quelli del servizio Sms Consumatori ed hanno sempre un prezzo inferiore del 30% rispetto a quello medio nazionale. Essere chiari, dunque, non costa nulla e fa risparmiare tutti”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019