4 marzo 2018 - Faenza, Cronaca, Arte

Museo Carlo Zauli, nuovo dipartimento di Arteterapia

Il 10 marzo la presentazione

Il 10 marzo 2018 il Museo Carlo Zauli di Faenza presenta alla cittadinanza e a terapeuti, insegnanti e professionisti del settore socio-sanitario, il nuovo Dipartimento Arteterapia. Come spiegano i promotori dell'iniziativa in una nota, il museo, storicamente deputato alla produzione artistica con Carlo Zauli prima e gli artisti contemporanei oggi, diventa anche luogo in cui, guidati da un gruppo di professionisti selezionati a livello nazionale, è possibile fermarsi, pensare, creare, cercare le proprie risorse e trovare le parole per raccontarsi, attraverso il mezzo simbolico dell’arte come voce narrante. Il progetto, nato da una intuizione di Laura Zauli, figlia dello scultore Carlo Zauli e vicepresidente dell’istituzione a lui dedicata, è coordinato da Anna Maria Taroni, arteterapeuta faentina, che ha riunito negli storici spazi che furono del noto artista, una serie di professionisti da tutta Italia, che si occupano a vario titolo della cura della persona.

Durante il pomeriggio vi sarà occasione di ascoltare, dalle voci dell’equipe di lavoro, il programma del dipartimento e le applicazioni di questa disciplina, l’Arteterapia, che in Gran Bretagna è stata ufficialmente ammessa all’interno del Servizio Sanitario Nazionale nel 1981, e i cui benefici potranno essere direttamente sperimentati partecipando, su prenotazione, ad uno dei due workshop gratuiti. 

 

PROGRAMMA

ORE 17.00 / 18.00 TALK

Relatori:
Anna Maria Taroni (Arteterapeuta e Designer) / Stefano Franchi (Avvocato) / Roberta Minischetti (Psicologa) / Francesca Nicchi (Artista, Illustratrice e Arteterapeuta) / Martina Tarlazzi (Pedagogista) / Aida Bertozzi (Ceramista, Maestra d’arte) 

Ore 18.00 / 19.00 WORKSHOP

Sala della Ruota > A ME GLI OCCHI
Conduce: Francesca Nicchi – Arteterapeuta
Quale sguardo abbiamo su noi stessi? Grazie ad un semplice lavoro creativo sarà possibile indagare la percezione che abbiamo di noi.

Studio > DENTRO LA LETTERA: verso le grandi mostre
Conduce: Anna Maria Taroni – Arteterapeuta
Attraverso le lettere di Van Gogh al fratello Teho i partecipanti saranno accompagnati a toccare emozioni, ricordi fino a rielaborarle in modo poetico. 

I due workshop di introduzione all’arteterapia, destinati ad adulti, sono gratuiti e a numero chiuso. Per prenotazioni inviare una e-mail ad annamaria@annamariataroni.it, indicando nome, cognome, professione e numero di telefono (cellulare).  Le prenotazioni verranno accolte secondo l’ordine di arrivo.  Ad iscrizione avvenuta verrà inviata una e-mail di conferma. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018