19 aprile 2018 - Faenza, Cronaca

Sfreccia davanti ai velox ma non paga le multe, 75enne fermato dopo una "caccia all'uomo"

Nel faentino

Si è conclusa, nei giorni scorsi, una vera e propria “caccia all’uomo” della polizia locale della Romagna Faentina, portata avanti in primis dalle pattuglie della Valle del Senio.

 

Gli uomini in divisa hanno rintracciato un cittadino italiano del 1943, nato a Sondrio, che dal 2014 ad oggi aveva collezionato ben 89 violazioni al codice della strada, 25 delle quali sfrecciando davanti agli autovelox posti nel territorio faentino, a una velocità folle, per cui sarebbe stato previsto il ritiro immediato della patente di guida. L'uomo era però riuscito a sfuggire sempre alle sanzioni, al ritiro della patente e, alla notifica formale di numerose multe, in quanto aveva fornito indirizzi di residenza, dove di fatto, non era mai risultato reperibile. Facendosi così beffa delle norme del codice della strada. Così, una volta ricostruiti gli spostamenti dell'uomo incrociando i dati delle sanzioni e, i passaggi del veicolo registrati dalle telecamere di videosorveglianza, gli agenti hanno fatto scattare la "trappola", aspettando al varco il pericoloso automobilista. Quando ieri, per l'ennesima l'uomo a bordo della sua Ford Kuga, è transitato davanti a un autovelox posto nel territorio manfredo, alla velocità di 122 Kmh anziché quella dei 70km, sono immediatamente intervenute due pattuglie che hanno provveduto a bloccare il pericoloso utente della strada e a ritirargli, questa volta, finalmente, la patente di guida, che è stata poi inviata alla Prefettura di Ravenna cui spetta ora la decisione del periodo di sospensione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.