12 gennaio 2019 - Faenza, Cronaca

18enne dà schiaffi, botte, sputi e spintoni alla madre

Fino a mandarla più volte al pronto soccorso

Madre denuncia i maltrattamenti subiti dal figlio

La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa, nei confronti di un 18enne faentino, dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna.

In particolare nell’ambito di una mirata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ravenna, originata dalla denuncia presentata negli uffici del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Faenza da una donna a seguito di maltrattamenti subiti in ambito familiare, gli investigatori del Commissariato hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’Allontanamento dalla Casa Familiare emessa nei confronti del figlio della vittima, poco più che maggiorenne, principale autore dei sopra menzionati maltrattamenti.

Schiaffi, botte, sputi e spintoni fino a mandarla più volte al pronto soccorso 

Dalle indagini condotte dai poliziotti faentini era emerso come la donna fosse, da molto tempo, vittima in ripetute occasioni di pesanti ingiurie quotidiane ed aggressioni fisiche ad opera del proprio familiare dal quale, in circostanze di normale vita quotidiana, riceveva schiaffi, botte, sputi e spintoni, tanto da dover ricorrere in più di un’occasione a cure mediche presso il locale Pronto Soccorso. 

Allontanamento dalla Casa Familiare e divieto di avvicinarsi 

Al giovane faentino destinatario del provvedimento di Allontanamento dalla Casa Familiare, in passato denunciato anche dai Carabinieri di Faenza per episodi analoghi, è prescritto inoltre di non avvicinarsi alla madre e ai luoghi frequentati dalla donna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.