29 gennaio 2019 - Faenza, Cronaca

Zio litiga e mette la mani addosso alla cognata, poi bacia la nipote minorenne

A Faenza

Condannato a un anno e nove mesi 

Un anno e nove mesi è la condanna assegnata venerdì all'uomo accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti della nipotina minorenne, e di violenza e minacce nei confronti della madre della ragazzina (cognata dell'uomo). 

Una lite culminata in minacce, violenza e con un tentativo di riappacificazione tutt'altro che lecito

Il tutto sarebbe partito da una lite degenerata. 

Stando a quanto riporta il Corriere Romagna, l'uomo, allora 41enne, è il fratello del padre della ragazzina. 

Un giorno scoppia una lite fra il 41enne, suo fratello e la moglie di suo fratello, sua cognata. 

La litigata sarebbe poi degenerata, probabilmente anche a causa dell'alcol, passando alle minacce e infine alle botte nei confronti della cognata (madre della ragazzina). 

Terminata la lite l'uomo avrebbe messo la minorenne all'angolo, l'avrebbe afferrata con una mano sulla gola e, infine, le avrebbe dato un bacio a stampo per "scusarsi" di quanto appena avvenuto.

La famiglia lo ha denunciato e venerdì è stato condannato a un anno e nove mesi. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.