24 aprile 2019 - Faenza, Cultura, Arte

Faenza: Dal 25 aprile a Casa Regnoli la mostra fotografica "In un vortice di polvere" di Annalisa Vandelli

L'inaugurazione è prevista per oggi, mercoledì 24 aprile alle 18.

Farsi Prossimo e Caritas Diocesana Faenza-Modigliana presentano "In un vortice di polvere", mostra fotografica con opere di Annalisa Vandelli, a cura di Tatiana Agliani e Uliano Lucas, che sarà visitabile dal 25 aprile al 12 maggio a Casa Ragnoli, in via Torricelli 28. L'inaugurazione è prevista per oggi, mercoledì 24 aprile alle 18.

 

LA MOSTRA
 

Le cantine di una delle case più antiche di Faenza si aprono ai racconti per immagini di AnnalisaVandelli.  I settanta scatti che compongono la mostra arrivano in questa sede insolita grazie all’impegno dell’Associazione Farsi Prossimo, di Caritas Diocesana, al sostegno di BPER Banca eal patrocinio del Comune di Faenza, ma anche di tante altre Associazioni del territorio. "In un vortice di polvere" compie così un’altra tappa del suo percorso iniziato a Roma, nella Galleria 28 in Piazza di Pietra e passato da altri luoghi prestigiosi, tra cui Rocca Paolina a Perugia, il Castello di Spezzano, Altidona. Faenza consegnerà poi la mostra a Bologna.

Le fotografie esposte sono il risultato del lavoro di selezione dei curatori Agliani e Lucas; la studiosa di comunicazione visiva e il fotoreporter di fama internazionale restituiscono al pubblico il distillato di 10 anni di lavoro.

“...Dieci anni di parole e immagini, dieci anni di notizie e riflessioni, che ci interrogano su un Sud del mondo che continuiamo a non vedere, a non considerare, malgrado migliaia di migranti ce ne portino quotidianamente i drammi e i problemi con le loro vite spezzate, malgrado le nostre scelte di vita e le nostre politiche abbiano  condizionato la sua storia recente e passata. Quasi che i confini del mondo ancora oggi si fermassero alle Colonne d'Ercole. (...) E hai fatto tutto questo con una delicatezza che si scopre negli sguardi che ti vengono restituiti dalle persone ritratte. Conuna fotografia partecipe che abbandona il mito dell'obiettività per entrare nella vita dei protagonisti delle immagini”. (Uliano Lucas e Tatiana Agliani)

Le fotografie sono accompagnate da testi, video, parole e musiche, che mescolano emozioni e conoscenze attraverso linguaggi diversi. In occasione della mostra è stato pubblicato un  libro d’autore per i tipi di Incontri Editrice, ispirato alla nota agenda Moleskine, che ha accompagnato per questi anni la reporter.

 

ANNALISA VANDELLI

 

Scrittrice e fotoreporter free lance, ha raccontato diversi Paesi tra cui Etiopia, Nicaragua, Tunisia, Guatemala,   Pakistan, Territori Palestinesi, Kenya, Saharawi, Egitto, Albania, El Salvador, Giordania, Libano, Mozambico, Eritrea, Congo. Suoi lavori sono apparsi su Il Corriere della Sera, Rai, La Repubblica, Avvenire, L’Espresso, Huffington Post, Famiglia Cristiana, Dire e altri. Ha scritto due spettacoli teatrali e pubblicato dodici libri (alcuni tradotti in inglese e spagnolo). Annalisa Vandelli ha ricevuto il riconoscimento internazionale Profilo Donna, il Premio Nazionale Mediterraneo, la menzione d’onore all’Albero Andronico e il premio Hombres. Tiene il seminario di fotogiornalismo presso l’Università di Roma 3.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.