16 maggio 2019 - Faenza

Baristi si diventa, non si nasce

A Faenza è in dirittura di arrivo il secondo corso di barman per ragazzi con disabilità

'Baristi non si nasce, si diventa' è questo il titolo del secondo corso per barman organizzato da Yarno Rossi del Cafè Solito Posto di Faenza rivolto ai ragazzi con disabilità mentali. L'iniziativa, in collaborazione con l'associazione Genitori Ragazzi Down di Faenza, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Disabili e la cooperativa San Vitale, quast'anno ha formato 12 ragazzi che per due mesi hanno seguito lezioni teoriche e fatto pratica al 'Solito Posto'. Per festeggiare la fine della preparazione, venerdì 24 maggio alle 19, presso il bar di Rossi, in via Giuliano da Maiano 36 a Faenza i corsisti avranno modo di mostrare le competenze acquisite. Durante la serata e nei giorni successivi verranno esposte le foto di Alessandro Cattani nella mostra intitolata 'All inclusion Sports' che ha seguito le attività dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Disabili di Faenza. Il ricavato del buffet e degli spritz verrà devoluto alla Bottega della Loggetta il negozio in Piazza 2 Giugno 7 dove i ragazzi lavorano.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.