23 settembre 2019 - Faenza, Cronaca

Beccato pusher recidivo, era anche irregolare sul territorio nazionale

Sarà espulso dal Paese

Beccato a spacciare, non era la prima volta 

Un cittadino nigeriano del 1987, irregolare sul territorio italiano, e' stato bloccato sabato sera dagli agenti della polizia municipale di Faenza, in via Lesi, vicino all'area pubblica di sgambamento cani. L'uomo era stato segnalato da alcune ragazze che, mentre portavano i propri animali a passeggio avevano notato un giro di spaccio con coinvolti anche ragazzi  molto giovani.  

Preoccupate del fatto, le due ragazze faentine hanno deciso di presentarsi al comando di via Baliatico e riferire la cosa al Nucleo di Polizia Giudiziaria dei vigili faentini.

Immediato l'intervento della locale che sabato sera ha bloccato l'uomo che ha tentato anche un fuga verso l'argine del Lamone  e di disfarsi della droga in suo possesso: 6,3 grammi di marjuana.

Tentativo andato male. L'uomo bloccato e fermato, risulta essere un cittadino nigeriano residente a Riolo Terme a cui era già stato negato il rinnovo del permesso di soggiorno in quanto già sorpreso a spacciare stupefacenti.

Considerato il quantitativo lieve ha evitato il carcere, ma non ha evitato che nei suoi confronti siano state avviate le procedure per l'espulsione dal Paese, oltre naturalmente alla denuncia a piede libero.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.