5 novembre 2019 - Faenza, Eventi

Il regista Pupi Avati a Faenza per presentare “Il signor Diavolo”

Proiezione della pellicola nella serata di lunedì 11, alle ore 21, presso il Cinema Sarti

Pupi Avati riprende, con una tappa faentina, la tournée di presentazione del suo ultimo lavoro cinematografico: “Il signor Diavolo”, che già l'aveva portato a Ravenna lo scorso 23 agosto per la premiere del Nightmare FIlm Fest.

Il nuovo gotico del maestro pluripremiato, commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana, insignito della Medaglia d’Oro ai benemeriti della Cultura e dell’Arte, approderà al cinema Sarti di Faenza nella serata di lunedì 11 novembre. Prima della proiezione della pellicola, si parlerà del libro omonimo, scritto dallo stesso Avati e uscito per la casa editrice Guanda lo scorso anno, e del film: un percorso affascinante dalla scrittura all’immagine. A conversare con il maestro ed il pubblico ci sarà Paola Amadesi, scrittrice ravennate autrice di molti saggi sul mistero e dell’ultimo noir ambientato a Brisighella, “Il libro del Comando”. L'iniziativa si svolge anche grazie alla collaborazione di Chiara Conti.

La serata, che si terrà presso il Cinema Sarti in Via Scaletta 10, a Faenza, avrà inizio alle ore 21.00 di lunedì 11 Novembre e proseguirà con la proiezione del film “Il signor Diavolo”. La partecipazione all’incontro è pubblica e gratuita.

Tag: pupi avati

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019