15 ottobre 2009 - Faenza, Cronaca, Sanità

Odore di bruciato all'ospedale, attimi di panico

In realtà niente di grave: da un tubo di scarico fuoriusciva fumo

Verso le 19.30 di ieri sera il personale del reparto Lungodegenza e Neurologia dell’Ospedale di Faenza ha avvertito odore di bruciato e notato una fuoriuscita di fumo. E' immediatamente intervenuto il personale dell’Ufficio Tecnico, del Servizio Prevenzione e Protezione, della Direzione Infermieristica e della Direzione Sanitaria.

Nonostante la situazione si presentasse sostanzialmente sotto controllo (tutti gli impianti, ed in particolare l’impianto elettrico, funzionavano perfettamente), a causa dell’ odore di fumo ed in via precauzionale, il personale dell’Ausl ha provveduto a trasferire in altri reparti i pazienti ricoverati.

I Vigili del Fuoco, intervenuti sul posto, hanno ispezionato a fondo fino a tarda notte tutti i locali del reparto e tutti i piani dell’edificio, trovando la tubatura di scarico dalla quale fuoriusciva il fumo in una stanza in ristrutturazione. Verificato lo stato di completo funzionamento di tutte le strutture e le strumentazioni, questa mattina i malati sono stati ricondotti nel reparto.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.