10 settembre 2009 - Casola Valsenio, Faenza, Cronaca

Casola, ritorno a scuola nella sede rinnovata

Martedì 15 il Comune incontra alunni e insegnanti

Martedì 15 settembre, come ogni anno, il sindaco, l'assessore alla pubblica istruzione e l'assessore ai lavori pubblici, incontreranno gli alunni e gli insegnanti per augurare loro buon lavoro.
 

Nell'occasione verrà inaugurato il rinnovato edificio scolastico che ospiterà, a partire dall'anno scolastico 2009/10, la scuola primaria (al piano terreno) e la scuola secondaria di primo grado (al primo piano).
L’intervento di riorganizzazione dell’attività scolastica ha così permesso un sostanziale miglioramento antisismico del plesso.

I lavori, per un importo di 200.000 euro finanziati dallo stato e dalla regione Emilia-Romagna, sono iniziati nello scorso mese di novembre. Le opere eseguite hanno riguardato il ripristino e consolidamento dei muri portanti del piano terra e del primo piano, la ricucitura del taglio alla base delle murature del piano terra, la demolizione e ricostruzione dei controsoffitti al primo piano e la riduzione degli effetti sismici dovuti all’ampliamento effettuato nei primi anni ‘80.
 

Inoltre i lavori hanno modificato gli accessi esterni all’area scolastica, con la demolizione della panchina piastrellata sul lato del cortile posto su via Roma il tutto con una spesa aggiuntiva di 90mila euro.
Per l’assessore all’istruzione Milena Barzaglia “la priorità dell’intervento è stata quella di adeguare l’edificio scolastico agli standard di sicurezza previsti dalle normative vigenti. L’intervento ha inoltre permesso di rendere pienamente fruibili alcune parti dello stabile da parte dei bambini diversamente abili, rimuovendo le barriere architettoniche che rendevano difficoltoso l’accesso al primo piano”.

Sempre sul tema sicurezza, aggiunge Barzaglia “è stata notevolmente migliorata la situazione dell’ingresso della scuola e la zona di attesa dei genitori. Ora sarà possibile attendere i ragazzi su un apposito marciapiede senza dover sostare direttamente sulla strada”.
 

Per quanto riguarda i vantaggi di questa operazione di messa in sicurezza l’assessore Barzaglia non ha dubbi. “L’accorpamento della scuola media e della scuola elementare nel medesimo edificio, permetterà da subito minori costi di gestione e manutentivi, permettendo di indirizzare parte di queste risorse in investimenti legati all’attività scolastica degli studenti. Allo stesso tempo, con le opere di adeguamento realizzate, è stato possibile dotare la struttura di aule idonee alle attività integrative, quali laboratori e aule didattiche. Questo aspetto permetterà di potere investire in innovazione e in supporti tecnologici per una più efficace ed incisiva attività didattica”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.