23 maggio 2017 - Casola Valsenio, Cultura

"Scrittori nelle case degli scrittori", presentazione dell'antologia

Celebri autori italiani si sono ispirati alle Case Museo romagnole

Il Cordinamento delle Case Museo dei poeti e degli scrittori di Romagna, ha promosso, insieme a IBC Emilia-Romagna, la pubblicazione di un volume antologico intitolato Scrittori nelle case di scrittori, edito dalla casa editrice Tre Lune di Mantova, spiega in una nota la Fondazione Casa Oriani. Il volume si compone di otto racconti di celebri autori italiani contemporanei, ognuno dei quali ha tratto ispirazione da una delle Case Museo facenti parte del Coordinamento. Per il Cardello di Casola Valsenio, dimora di Alfredo Oriani, è toccato allo scrittore casolano doc Cristiano Cavina, che, nel racconto Oriani e il mistero della Lapis Specularis, ha immaginato il burbero “Matto del Cardello” nell’insolito ruolo di investigatore, impegnato a risolvere un misterioso caso di rapimento con l’aiuto del fido factotum Saulle.

Il volume sarà presentato in anteprima nell’ambito della rassegna regionale “Dove abitano le parole 2017” sabato 27 maggio 2017, ore 18.00, presso la sala “L. Pifferi” al Cardello, alla presenza di Cristiano Cavina, introdotto dai saluti di Nicola Iseppi, sindaco di Casola Valsenio e del direttore della Fondazione Casa di Oriani Alessandro Luparini.

Al termine della presentazione sarà servito un buffet offerto dalla Fondazione Casa di Oriani.

 

 

 

Per informazioni:

 

Fondazione Casa di Oriani

Biblioteca di Storia Contemporanea

0544 30386

biboriani@sbn.provincia.ra.it

direzione@bibliotecaoriani.it

www.fondazionecasadioriani.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.