31 maggio 2019 - Riolo Terme, Eventi

Riolo Terme: Un viaggio indietro nel tempo nei giardini di Villa Schiavio

Domenica 2 giugno ritrovo alle 14 all’agriturismo Rio Manzolo

I giardini di Villa Schiavio sono un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, un angolo dalle reminiscenze fiabesche, scampato alla modernità e immerso nelle sue silenziose memorie: tra alberi ultrasecolari e architetture nobiliari, domenica 2 giugno sarà possibile addentrarsi in questi spazi grazie a un’escursione guidata d’eccezione.

L’iniziativa, organizzata da Romagna Sentieri insieme all’agriturismo Rio Manzolo e all’azienda agricola “La Torre di Limisano”, vedrà infatti la partecipazione dell’attuale custode di Villa Schiavio, Franco Visani, grande conoscitore del luogo e dei suoi segreti, tra passaggi sotterranei, aneddoti di guerra, storie di lavoro nei campi che oggi non esistono più.

L’escursione terminerà con una merenda sul prato con focaccia e frittata fatte in casa, salame artigianale, acqua e vino; ai partecipanti si chiede di portare un tovagliolo di stoffa, un bicchiere di vetro (no bicchieri o bottiglie di plastica) e un telo per chi vuole stendersi.

Il ritrovo è alle 14 presso l’agriturismo Rio Manzolo, in via Trieste 99 a Villa Vezzano. È obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 349 3523188. Per ulteriori informazioni consultare la pagina Facebook “Romagna Sentieri”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.