18 febbraio 2018 - Solarolo, Cronaca

Fugge a piedi dopo il furto, ma il Carabiniere che lo insegue è un "runner"

L'appuntato è un podista amatoriale: uomo bloccato dopo un chilometro

Il giovane aveva con sé anche uno smartphone risultato rubato ad una ragazza a Ferrara giorni fa

 

Un 31enne dopo aver messo a segno un furto di alcolici in pieno giorno all’interno di un supermercato di solarolo, per sfuggire al controllo dei carabinieri ha abbandonato la refurtiva e si è dato alla fuga, spiega l'Arma in una nota. Per sua sfortuna, però, l’appuntato dei carabinieri che è partito di corsa al suo inseguimento è un corridore amatoriale, infatti dopo quasi un kilometro il militare ha avuto la meglio e l’uomo, originario della Tunisia, clandestino, è finito in manette per “furto aggravato”.

 

Il caso ha inizio venerdì poco prima delle 13, a Solarolo, quando i Carabinieri del posto mentre pattugliavano in auto il centro abitato, hanno notato due sconosciuti aggirarsi con fare sospetto nei paraggi del supermercato “Conad” che si trova in via Pascoli.

Per procedere al loro controllo, i militari dell’Arma hanno effettuato una manovra per svincolarsi dal traffico e dopo aver parcheggiato l’auto di servizio si sono diretti a piedi verso l’uscita del supermercato. Dopo aver atteso alcuni minuti si sono accorti che nel frattempo i due da controllare erano già usciti. Nell’ispezionare i paraggi, i carabinieri hanno individuato uno dei due soggetti che si trovava seduto al tavolino di un bar poco distante con tre bottiglie di superalcolici in bella mostra davanti a lui, quindi si sono avvicinati per chiedergli i documenti ma l’uomo ha soltanto dichiarato di essere uno straniero, irregolare in italia.

All'improvviso, da dietro una siepe vicina al bar, è sbucato il secondo soggetto, anche lui con una bottiglia in mano, che appena si è accorto della presenza delle “divise” non ci ha pensato due volte a scappare. Simultaneamente, con identico scatto fulmineo, si è dato alla fuga anche lo straniero già sotto il controllo dei due carabinieri che, senza esitazione, si sono così divisi e si sono messi all'inseguimento dei due, chiedendo contemporaneamente rinforzi ai colleghi che si trovavano in caserma, fra cui il luogotenente Bruno Vivaldo, comandante della stazione di Solarolo.

Mentre il primo fuggitivo è riuscito a dileguarsi scavalcando alcune recinzioni, il secondo è stato meno “fortunato”, commentano i Carabinieri, perché si è trovato alle calcagna un appuntato dei Carabinieri appassionato di podistica che sulla distanza ha recuperato il “distacco” iniziale. Infatti, dopo quasi un chilometro di corsa, il militare dell’Arma ha avuto la meglio ed è  riuscito a bloccare, nei pressi della stazione ferroviaria del paese, un 31enne di nazionalità tunisina con una sfilza di arresti alle spalle, fra cui anche uno per furto in un supermercato commesso a Ferrara l’anno scorso.

A quel punto i carabinieri sono tornati vicino al bar dove era iniziato l’inseguimento e hanno trovato dietro una siepe tre bottiglie di liquore e varie confezioni di dolciumi, risultate rubate poco prima dal supermercato poco distante, insieme alle altre tre bottiglie di alcolici abbandonate dall’altro straniero riuscito a fuggire, per un valore complessivo di refurtiva pari a circa 150 euro.

 I militari dell’Arma hanno anche acquisito i filmati delle telecamere all’interno del “Conad” che avevano ripreso i due  mentre si impossessavano della merce infilandosela sotto i giubbotti, per poi passare dalle casse facendo finta di non aver comprato nulla.

Il 31enne, inoltre, aveva con sé anche uno smartphone risultato rubato ad una ragazza a Ferrara alcuni giorni fa, pertanto oltre all’accusa di furto in concorso che gli è costata l’arresto in flagranza, è stato denunciato anche per ricettazione. Ieri mattina si è tenuto in tribunale a Ravenna il processo per direttissima, davanti al giudice Federica Lipovscek che lo ha condannato a sei mesi di reclusione, pena sostituita con la misura dell’espulsione dallo Stato per la durata di otto anni.   

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018